Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Assemblea soci Sapar in Trentino Alto Adige, ribadita la tutela in tutte le sedi giuridiche e concertazione con le istituzioni

In: Associazioni, Politica

5 agosto 2015 - 16:40


Raffaele-Curcio-295x300

(Jamma) – Si è tenuta mercoledì 5 agosto, in un clima collaborativo e cordiale, l’assemblea dei soci del Trentino Alto Adige. L’incontro, organizzato a Trento e presieduto dal presidente di Delegazione Giancarlo Alberini, con la partecipazione del Presidente Nazionale Raffaele Curcio, del Presidente della Sapar Service srl Paolo Dalla Pria, e del Segretario Nazionale Corrado Luca Bianca, ha visto una massiccia partecipazione dei soci, a testimoniare l’importanza del supporto Sapar in un periodo difficile come questo.

 

Tra i temi trattati, oltre al disegno di legge presentato in Senato, grande risalto hanno avuto la Legge di Stabilità e gli aggiornamenti per quanto riguarda i ricorsi art.700 e T.A.R. Subito il presidente Alberini ha voluto ringraziare i partecipanti all’incontro ricordando l’importanza e l’urgenza di un confronto associativo “su di un tema importante che è la normativa locale di Trento, visto che l’amministrazione provinciale ha stabilito che noi gestori dovremmo concludere la nostra attività entro 5 anni. Questa è una situazione assurda perché così decade il principio della libera impresa; inoltre ricordo che se l’attività di gioco lecita viene proibita, si indirizzano gli utenti verso forme di gioco illecito. Adesso sono necessarie delle risposte e capire quali sono gli strumenti per poterci difendere”.

 

Il presidente Curcio si è detto molto soddisfatto della riunione soprattutto perché “l’incontro è stato molto partecipato, a dimostrazione dell’importanza del supporto Sapar in un periodo molto difficile come questo, soprattutto per quanto concerne le normative locali. A riguardo ho voluto rassicurare i partecipanti ricordando che l’associazione sta tutelando in tutte le sedi opportune la generalità della filiera e non gli interessi particolari di alcuni. È nostra intenzione impugnare la legge provinciale per ottenere un risultato dal punto di vista giuridico, perché questa di Trento è una legge assolutamente incostituzionale. Per quanto riguarda la Delega Fiscale, abbiamo avuto un nuovo incontro con il Sottosegretario Pier Paolo Baretta, che ha rinnovato la disponibilità ad aprire, già a fine agosto, un tavolo di confronto ristretto a poche sigle associative maggiormente rappresentative, al fine di trovare soluzioni concrete volte ad uscire dalla stasi di questo periodo. Mi auguro che questa concertazione avvenga in maniera costruttiva, per trovare finalmente una linea comune condivisa dall’intera filiera”.

 

Il presidente Curcio ha poi presentato la nuova Sapar Service, dando la parola al Presidente Paolo Dalla Pria il quale ha illustrato le funzioni della società, di cosa si occupa, da chi è composto il consiglio d’amministrazione e cosa si ripromette di fare nel prossimo futuro: servizi, assistenza legale/commerciali, convenzioni. Inoltre Dalla Pria ha spiegato “la volontà da parte della Service di organizzare al più presto una riunione d’impresa, al fine di creare una rete di gestori uniti sotto l’ombrello della Service, sempre mantenendo ognuno la propria identità”.

 

Infine il segretario nazionale Corrado Luca Bianca ha chiesto maggiore collaborazione ai soci “soprattutto per avere notizie tempestive sulla data di pubblicazione sul Burl della normativa locale; la tempistica è fondamentale perché poi abbiamo 60 giorni per impugnarla”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito