Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Adriana Poli Bortone: ‘Vincere facile in tempi duri come questi è tutto tranne che una pubblicità sana e trasparente’

In: Lotterie, Lotto&Lotterie, Personaggi, Politica

30 maggio 2012 - 15:53


poli-bortone-adriana

Lottomatica, bando da 3 mln di euro per ricerca di strategie per la comunicazione e campagne pubblicitarie sul lotto

Veneto. La Regione si riorganizza per la cura delle nuove dipendenze

 

(Jamma) “Nel caso di vincite ai giochi dei Monopoli di Stato superiori ai 500mila euro, lo Stato offra garanzie di lavoro, almeno per una durata pari alla vincita, piuttosto che denaro”.

E’ la singolare proposta lanciata dalla senatrice Adriana Poli Bortone di Io Sud-Grande Sud attraverso un’interrogazione con la quale chiede di intervenire in altro modo sul gioco e, in particolare sull’uso della pubblicità ingannevole, “perché vincere facile in tempi duri come questi è tutto tranne che una pubblicità sana e trasparente”.

Si continua a leggere nella nota: “La difficile contingenza economica internazionale sommata alle ultime manovre del Governo stanno stringendo in una morsa letale milioni di italiani. Dall’inizio dell’anno numerosi piccoli imprenditori si sono tolti la vita, sopraffatti dal senso di vergogna e umiliazione per il fallimento della propria azienda.

Lo Stato allora, prosegue la senatrice, dovrebbe intervenire in qualunque modo e con qualunque mezzo per evitare la drastica soluzione senza ritorno, dovrebbe almeno tentare di creare un network d’informazione e di assistenza sociale per i cittadini piuttosto che bombardare continuamente su gratta&vinci e altre scommesse”. Da qui la proposta di convertire la vincita in una garanzia lavorativa per il fortunato vincitore.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito