Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Sacile: sigilli ad un circolo di poker

In: Cronache, Poker

17 febbraio 2012 - 10:09


(Jamma) La Guardia di finanza ha messo i sigilli ad un circolo di poker di Sacile. Il blitz è scattato lunedì sera all’associazione sportiva dilettantistica indagata mentre era in corso un torneo di Texas hold’em, che vedeva partecipanti diversi giocatori con un costo d’iscrizione (un buy-in) di 100 euro. Il torneo è stato fermato ed i giocatori sono stati ascoltati dai finanzieri. Adesso i responsabili del circolo rischiano una denuncia per gioco d’azzardo.

La sede è stata posta sotto sequestro e sono stati controllati anche una decina di apparecchi da gioco, oltre ad essere stato sequestrato del denaro. Sulla materia esistono diverse interpretazioni e controversie, con pronunce giuridiche diverse. Quel che è certo è che i questori sia di Pordenone che di Treviso hanno vietato il poker hold’em considerandolo d’azzardo. I pokeristi invece sostengono che si tratti di un gioco di abilità e sia perciò riconosciuto dalla legge come tale. Ai giocatori non resta adesso che cimentarsi nello poker room su internet o andare in un casinò per poter giocare «live».

Commenta su Facebook


Realizzazione sito