Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Poker Live: assoluzione a Lucca

In: Poker

19 ottobre 2012 - 07:27


poker_donna

(Jamma) – L’imputato, difeso dall’avv.Marco Ripamonti con studio in Firenze e Viterbo, era stato chiamato a rispondere per il reato di gioco d’azzardo in quanto aveva consentito, all’interno della propria sala giochi, lo svolgimento di tornei di poker, anche successivamente alla legge n.88 del 2009.

La difesa, che già in sede di riesame aveva ottenuto il dissequestro del locale e dei materiali utilizzati per i tornei, ha svolto l’arringa difensiva trattando la materia del gioco d’azzardo, con riferimento al poker e a concetti quali abilità, alea e finalità di lucro e riuscendo a porre sul banco dell’imputato il gioco d’azzardo di Stato, preso a parametro di riferimento, e l’atteggiamento dello stesso legislatore sulla materia dei tornei dal vivo.
Ne è seguita ampia formula assolutoria con motivazione della sentenza in giorni novanta a decorrere dalla pronuncia, resa in data 17 ottobre 2012.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi