Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Empoli. Scovata bisca clandestina: giocatori non perseguibili perché il denaro veniva tenuto in tasca

In: Cronache, Poker

24 gennaio 2013 - 10:00


poker
Raffaele Cantone: ‘Con le scommesse il calcio rischia di far la fine dell’ippica’

 

Pubblicità sui giochi a Cordenons. Per riparare al danno, l’opposizione pretende un approfondimento sulla ludopatia

(Jamma) Un garage in pieno centro a Empoli trasformato in un piccolo “casinò cittadino”. Tavoli verdi, carte da poker e dadi fanno da arredamento a un fondo privato di un palazzo nella zona di piazza Guido Guerra. Qui, proprio a due passi da Palazzo delle Esposizioni, era stata messa in piedi una vera e propria bisca clandestina. È questo lo scenario che si sono trovati davanti gli agenti del commissariato di piazza Gramsci che hanno sorpreso 14 persone, tutte di nazionalità cinese, mentre stavano giocando d’azzardo. Durante il blitz gli agenti non hanno trovato denaro sui numerosi tavoli sistemati all’interno del fondo ma dopo aver identificato e perquisito le 14 persone coinvolte , hanno scoperto che i contanti si trovavano all’interno delle loro tasche: ognuno di loro infatti, si portava dietro cifra compresa tra i 500 e i 700 euro. Dai controlli effettuati dagli agenti di polizia inoltre, quattro persone sono state trovate senza regolare permesso di soggiorno e per questo motivo sono state denunciate all’autorità giudiziaria. Il fondo in cui era stata allestita la bisca clandestina è risultato di proprietà di una donna italiana che al momento rischia una denuncia per gioco d’azzardo senza licenza. Il fatto che il denaro non sia stato trovato sopra i tavoli bensì solo nelle tasche, non rende perseguibile 14 persone trovate all’interno del fondo di piazza Guerra.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito