Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Ue. Barnier: ‘La Commissione è pronta a sostenere qualsiasi iniziativa per combattere il rischio combine’

In: Cronache, Personaggi, Scommesse

24 maggio 2012 - 12:01


michel_barnier_3

UK. Scommesse illegali nel cricket: e la CE che fa?

 

(Jamma) “La Commissione sta già lavorando a stretto contatto con il Comitato olimpico internazionale e il Consiglio d’Europa per  cercare di risolvere i reati di frode sportiva e in particolare le partite truccate. Inoltre è pronta a prendere in considerazione e sostenere qualsiasi iniziativa utile a riguardo”. Questa è la linea che sta seguendo la Commissione Europea per risolvere il problema legato alle scommesse illegali. Ad affermarlo il Commissario al Mercato Interno Michel Barnier, in risposta all’interrogazione presentata lo scorso 18 aprile dall’europarlamentare Ivo Belet.

Di seguito il testo integrale della risposta.

La Commissione riconosce pienamente la gravità dei problemi legati alle combine. I risultati di uno studio promosso dalla Commissione sul modo in cui i reati di frode sportiva, e in particolare le partite truccate, sono coperti dalla legislazione nazionale di uno Stato membro dovrebbe aiutare la Commissione a valutare se l’azione dell’UE in questo campo sia necessaria. Nella prossima comunicazione relativa al gioco d’azzardo on-line nel mercato interno, la Commissione prenderà in considerazione una serie di opzioni a livello politico per quel che concerne la lotta contro la frode nel gioco d’azzardo incluse le scommesse relative a partite truccate.

Per assicurarsi che tali obiettivi sono perseguiti al di fuori dell’UE, la Commissione sta lavorando a stretto contatto con il Comitato olimpico internazionale e il Consiglio d’Europa. Una serie di misure volte ad affrontare questo fenomeno in maniera globale sono state recentemente auspicate da queste due organizzazioni. Per quanto riguarda la cooperazione transfrontaliera a livello UE, la Commissione intende chiedere agli Stati membri se e come migliorare la cooperazione fra le autorità pubbliche, compresi gli organismi di polizia, nella lotta contro le scommesse in relazione al rischio combine.

Sistemi di monitoraggio delle scommesse sono stati adoperati sia dagli operatori di scommesse, che da regolatori o federazioni sportive di grandi dimensioni, tuttavia la Commissione riconosce che un migliore scambio di informazioni e intelligence tra le parti sia necessario, ed è pronta a prendere in considerazione e sostenere qualsiasi iniziativa utile a riguardo.

Esistono diversi approcci atti a finanziare l’integrità dello sport. Sia dalle tasse per il rilascio delle licenze di gioco, attraverso un requisito legale sugli operatori per contribuire o per il settore dello sport in sé, le prove raccolte nella consultazione sul Libro verde nel 2011 suggeriscono che nessuno degli approcci attualmente applicati si possono trovare più o meno efficiente rispetto agli altri.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito