Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Passamonti (Sistema Gioco Italia) al The Economist: “In Italia c’è necessità di ridurre gli apparecchi da gioco ma anche di un impianto normativo più rigoroso”

In: Personaggi

2 ottobre 2015 - 09:34


passamontitg2

(Jamma) La massimizzazione del gettito dei giochi “ha portato a una presenza eccessiva dell’offerta”. Lo spiega Massimo Passamonti, presidente di Sistema Gioco Italia, in un articolo pubblicato da “The Economist”, uno delle più prestigiose testate giornalistiche mondiali per quanto riguarda l’economia.

Passamonti precisa, nell’articolo del The Economist, che Sistema Gioco Italia  sostiene da tempo la necessità di ridurre il numero di apparecchi da gioco istallati in Italia e quella di adottare un impianto normativo più rigoroso. Come noto, i termini per varare il decreto delegato – previsto dalla Delega Fiscale – sono scaduti, intanto però Regioni e Comuni hanno adottato leggi restrittive, imponendo il rispetto di fasce orarie e distanze minime dai luoghi sensibili. Passamonti sottolinea che l’espansione del mercato legale ha avuto il pregio di erodere quello illegale, spesso gestito da associazioni mafiose. “Il colpo assestato al mercato nero tuttavia non è stato fatale e le Forze di Polizia tuttora gli attribuiscono un volume d’affari pari a circa un quarto di quello legale”.

Lo stesso articolo riporta che secondo il Global Betting and Gaming Consultancy, gli italiani nel 2014 hanno perso al gioco d’azzardo 17,2 miliardi di euro.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito