Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Francesco Gatti (Bakoo): ‘Non è possibile continuare a confondere slot e vlt’

In: Newslot, Personaggi, Videolottery

2 aprile 2012 - 12:33


gatti

Come si fa a chiamare tutti i giochi slot machine ancora videopoker? di Eugenio Bernardi

 

(Jamma) “Seguo sempre con grande attenzione le iniziative sul gioco patologico – dichiara Francesco Gatti, titolare della Bakoo in una nota inviata a Jamma – e credo che in effetti sia il caso di pensare a una determinata azione di contrasto a fenomeni sociali sempre più preoccupanti.

Ma occorre – e mi rivolgo a tutti i responsabili delle varie associazioni di contrasto – che loro per primi conoscano la situazione. Mettere in un’unica pentola le slot da bar e le vlt è assurdo!
Non è possibile continuare a confondere così banalmente le due tipologie.

Mi sorprende che persone che si definiscono così esperte del campo non comprendano la sostanziale differenza e la grande discrasia fra le due tipologie”.

“Ripeterò fino alla morte – tiene ad evidenziare Gatti –  che rovinarsi con una new slot è impossibile.
Metto la mia faccia in quello che sostengo perchè se le associazioni ci dormono sopra, occorre che almeno qualcuno dica come stanno le cose.
E’ venuto il momento di dividere nettamente le due tipologie.
Senz’altro le newslot possono portare a giocare cifre anche elevate ma in un lasso di tempo estremamente dilatato rispetto alle VLT. E il fenomeno del crawing abbinato alle new slot è pressoché inesistente mentre è evidente e presente per le VLT. Sono due cose differenti!
Si chiamano tutte e due “slot” ma vengono da pianeti diversi! Diciamolo chiaramente.
Rovinarsi perdendo 20-30mila euro con le vlt è possibile in poco tempo. Fare altrettanto con le newslot è impensabile”.

“E’ ora – dichaira in conclusione Gatti –  che anche i sanitari prendano posizione e comprendano le fondamentali differenze altrimenti continueranno a parlare del nulla.
Che si aprano le menti anche di questi signori e accettino un confronto, col settore, che possa loro spiegare le differenze, le tipologie, le abitudini, le tendenze.
Che si avvii davvero una nuova stagione, anche in questo. Mi rendo disponibile e con me molti altri se vorranno contattarci per un incontro. Proficuo, credo, per entrambi”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito