Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

EURO 2012. UEFA multa e squalifica Bendtner per aver sponsorizzato un bookmaker irlandese

In: Cronache, Personaggi, Scommesse

20 giugno 2012 - 10:41


Denmark vs Portugal

Spagna. A Madrid anche il comparto del gioco entra in crisi: resistono le scommesse

 

(Jamma) La Danimarca è già stata eliminata da Euro 2012 dopo aver perso due delle tre partite del gruppo B (contro Portogallo e Germania, dopo aver invece battuto l’Olanda all’esordio), e può quindi già pensare alle qualificazioni mondiali che scattano in settembre. Nella gara d’esordio, contro la Repubblica Ceca a Praga, gli scandinavi dovranno fare a meno dell’attaccante Nicklas Bendtner, colpevole di aver mostrato uno sponsor illecito dopo un gol.

Bendtner, autore di una doppietta, dopo il gol del momentaneo pareggio, all’80’, anziché limitarsi ad alzare la maglia come fanno spesso i suoi colleghi, si è abbassato i pantaloncini mostrando delle mutande marchiate Paddy Power, un’agenzia di scommesse irlandese. L’Uefa ha deciso così di punirlo con una giornata di squalifica e addirittura 100.000 euro di multa per «condotta inappropriata». L’attaccante fronteggerà anche una sanzione disciplinare da parte della Federcalcio danese, che ha legami con un’altra agenzia di scommesse.

Nicklas Bendtner però non resterà «in mutande». L’attaccante della Danimarca non dovrà pagare la sua sanzione. Sarà proprio il bookmaker, infatti, a pagare la sanzione per conto del giocatore, che è stato sanzionato per aver violato le regole dell’Uefa sul divieto di pubblicità sull’equipaggiamento di gioco delle competizioni internazionali.

«Bendtner – si legge sul blog di Paddy Power – ha solo indossato i suoi boxer portafortuna e non crediamo, così come i nostri clienti, che debba pagare le conseguenze troppo severe, di un gesto che voleva solo essere divertente». Infine, il post di Paddy Power si chiude con una nota sarcastica: «Consigliamo a tutti giocatori dell’Europeo che usano i boxer come portafortuna, di tenerli ben nascosti la prossima volta che segnano».

Commenta su Facebook


Realizzazione sito