Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Malta. Il gioco d’azzardo online rappresenta il secondo più importante ‘contribuente’ del PIL

In: Online

6 novembre 2014 - 17:36


Joseph Cuschieri

(Jamma) La Lotteries and Gaming Authority (LGA) maltese ha annunciato risultati intermedi positivi per i primi sei mesi del 2014 nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina.

Joseph Cuschieri, presidente esecutivo della LGA, ha detto che il numero di licenze rilasciate nel 2014 è aumentata del 25% e il numero di imprese registrate ha registrato un incremento del 17% rispetto al 2013. I ricavi totali di questo settore sono cresciuti dell”1,3 % mentre il tempo di rilascio di una licenza è diminuito del 50%, tanto che ora sono necessari in media 2,5 mesi .

“Sono soddisfatto per quello che LGA ha realizzato fino ad ora, sia in termini di performance finanziaria che di regolamentazione”, ha detto Cuschieri. “Malta è uno dei principali attori nel settore del gioco a distanza a livello mondiale e la nostra solida reputazione è stata determinante per la nostra crescita”. Cuschieri sottolineato l’importanza dell’innovazione e di riforma per poter mantenere il vantaggio competitivo di Malta su altre giurisdizioni.

“LGA è finanziata dall’industria stessa”, ha detto, “non c’è sussidio statale. Al contrario, si tratta di una delle principali fonti di entrate del governo. Infatti il Gaming ha ormai superato i servizi finanziari in termini di contributo all’economia. ”

Il segretario parlamentare per la competitività e la crescita economica Jose Herrera ha detto che vuole Malta di diventare un “Electro-digital hub”. L’industria contribuisce al 10-12% del PIL, secondo solo al turismo. Ha descritto il ruolo della Lotteries and Gaming Authority (LGA) come “un amico del settore” e non un poliziotto.

“Stiamo facendo del nostro meglio per mantenere il nostro vantaggio competitivo rispetto ad altre giurisdizioni. Dobbiamo fare del nostro meglio come regolatore e dal punto di vista politico per mantenere questo livello digitale “, ha detto Herrera, avvertendo che il governo annuncerà un pacchetto di misure per combattere il braccio di ferro con l’UE sull’IVA nei prossimi giorni.

Ha descritto Malta come “un gigante nel gioco online”, aggiungendo che i paesi influenti dell’Unione europea stanno ora cercando di mettere le mani sul gioco online. “Alcuni paesi possono avere un ordine del giorno che non è necessariamente in linea con l’Unione europea nel suo insieme”, ha detto Herrera, aggiungendo che “non c’è nessun altro paese in Europa che ha un settore che registra questo successo in termini di PIL. C’è una certa invidia da parte di altri paesi. Abbiamo nemici”.

“Abbiamo bisogno di essere più competitivi e avere una forza lavoro più forte”, ha detto, sottolineando la necessità che le persone accrescano le loro conoscenze tecniche. “Un sondaggio condotto nel 2013 rivela che il 77% delle imprese straniere non trovano abbastanza lavoratori maltesi con le competenze necessarie per lavorare in questo settore” e annuncia il lancio della Gaming Academy nel primo trimestre del prossimo anno, una delle le misure adottate dalla LGA per aumentare i tassi di occupazione in questo settore.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito