Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco online. A Vienna la riunione dei regolatori europei. Il Portogallo anticipa la proposta di liquidità internazionale

In: Online

23 marzo 2016 - 11:42


regolatori-v

(Jamma) Rappresentanti delle autorità di regolamentazione del gioco d’azzardo online per la prima volta a Vienna per la riunione che si tiene con cadenza semestrale. I rappresentanti di Regno Unito, Francia, Italia, Portogallo, Germania, Austria e Spagna si sono infatti dati appuntamento il 17 e il 18 marzo scorso per confrontarsi ancora una volta sui temi caldi della regolamentazione del mercato dell’online. In questa occasione il Servizio di vigilanza e di ispezione giochi portoghese e la Dirección General de Ordenación del Juego spagnola hanno firmato un accordo per la cooperazione e lo scambio di informazioni .

Oggetto dell’accordo, come si legge all’articolo 1, è “l’organizzazione e la messa in opera, tra le autorità designate (di Spagna e Portogallo) di una procedura di cooperazione e scambio informazioni finalizzata alla lotta al gioco illegale, tramite il rafforzamento dei controlli delle rispettive Autorità, e al miglioramento della regolamentazione del settore di attività del gioco online”. L’accordo, si legge nel documento, si è reso necessario in considerazione del fatto che “il settore del gioco d’azzardo, in particolare online, necessita di una attenta supervisione per questioni di ordine pubblico e protezione della salute dei consumatori e dei minori”. Inoltre, il controllo deve tenere conto dello “sviluppo, a livello internazionale, dell’offerta di attività di gioco via internet (…) al fine di prevenire il match fixing e il riciclaggio di denaro, così come il gioco patologico”. Obiettivo delle Autorità di regolamentazione di Spagna e Portogallo è “consentire un mercato del gioco competitivo mediante la più ampia copertura possibile dell’offerta di gioco, unitamente alla progressiva riduzione dell’offerta illegale”.

Negli stessi giorni il regolatore portoghese ha reso pubblico il progetto di regolamento che definisce i requisiti del sistema tecnico per le scommesse sportive online alla dimensione in cui i giocatori giocano uno contro l’altro , approvato con delibera della Commissione di gioco del 10 marzo scorso, oltre al progetto che definisce i requisiti di sistema di gioco con liquidità condivisa. Si tratta in questo caso del primo protocollo definito in maniera concreta, ovvero l’unica proposta rispetto a quelle che in tutti gli altri casi si sono rivelate essere solo una manifestazione di intenti. L’ultimo caso, in ordine di tempo, quello della Francia. L’Assemblea Nazionale solo poche settimane fa ha impedito che si votasse una disposizione che avrebbe introdotto la liquidità internazionale per il gioco d’azzardo online. In Italia da tempo si parla di questa possibilità ma non si è mai concrettizzato alcunchè. Il Portogallo, a conclusione del previsto periodo di consultazioni della durata di 30 giorni, potrebbe definitivamente adottare il protocollo di regole tecniche .

Commenta su Facebook


Realizzazione sito