Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Barnier: “A breve, una nozione condivisa di gioco d’azzardo illegale”

In: Online

14 febbraio 2012 - 12:15


barniermani

(Jamma) Era stato l’europarlametare conservatore Ashley Fox a presentare lo scorso mese un’interrogazione per chiedere di adottare a livello europeo una nozione condivisa di gioco d’azzardo on line illegale. “La definizione di operatore illegale di gioco d’azzardo on line si differenzia da Stato a Stato – aveva detto Fox – Operatori ritenuti legali in uno Stato membro possono non esserlo in un altro. Questo non solo mina le disposizioni del trattato, ma frena la crescita e la competitività del settore; per questo occorre arrivare ad una definizione condivisa di cosa sia gioco illegale”.

A rispondere al conservatore, il Commissario al Mercato Interno Michel Barnier che ha spiegato le intenzioni della Commissione europea in tal senso: “La Commissione intende lavorare per contribuire a chiarire la questione della compatibilità delle normative nazionali sul gioco d’azzardo con il diritto europeo allo scopo di evitare che un operatore legale in un Paese venga definito illegale in un altro – ha chiarito il Commissario – La giurisprudenza della Corte di giustizia europea, che si è evoluta molto nel corso degli ultimi anni, servirà come base primaria in questo senso. Inoltre la Commissione si servirà della grande quantità di informazioni raccolte in occasione della consultazione del Libro Verde sul gioco d’azzardo e attraverso i frequenti scambi con gli Stati membri, che si svolgono in particolare nel contesto di notifica delle riforme nazionale sul gioco d’azzardo”.

 

 

Barnier su normative nazionali sui giochi: “Prosegue indagine coerenza normativa”

 

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito