Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Albania. Gioco d’azzardo, introdotta una norma che consente il blocco dei siti non autorizzati

In: Online

3 marzo 2016 - 12:25


albania

(Jamma) Ad un anno esatto dalla approvazione da parte del Governo di Tirana di una nuova legge sul gioco d’azzardo è stata attribuito alla Autorità di regolamentazione del gioco d’azzardo il potere di bloccare i siti di gioco non autorizzati.
Nel marzo del 2015 è stata approvata la norma che stabilisce la modalità di rilascio delle autorizzazioni alle società che offrono servizi per il gioco, tariffe e fee così come tutti gli altri aspetti relativi alla operatività di queste società.

Il progetto di legge prevede requisiti stringenti e tariffe elevate per le aziende che richiedono l’autorizzazione per svolgere questo tipo di attività economica, per gli azionisti o amministratori . Questi criteri dovrebbero portare ad una riduzione dei punti di scommesse e casinò e all’aumento di responsabilità e di qualità da parte delle imprese autorizzate.

Il numero totale dei punti scommesse sarà ridotto a 500 e non sarà permesso aprire ad una distanza inferiore di 200 metri dalle scuole e di 100 metro tra un punto e l’altro. La licenza dura 10 anni il costo è di 200 milioni di Lek albanese. Per le lotterie nazionali la tariffa può variare da 40 a 1000 milioni di lek e avranno una validità di 10 anni, rinnovabili ogni 10 anni.

Un articolo importante del disegno di legge è la limitazione dei casinò territoriali e la possibilità per le aziende di aprire più facilmente nelle aree turistiche. Il nuovo schema di tassazione delle società di gioco d’azzardo è un altro articolo importante di questa legge, secondo il quale le aziende saranno tassate in base al loro fatturato, per il 25% dei loro profitti lordi.
Il 5 febbraio scorso la legge, dopo l’iter parlamentare, è entrata in vigore.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito