Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Svizzera. La Commissione federale pensa a bloccare i siti di gioco esteri

In: Casinò, Mercato

2 luglio 2012 - 17:06


svizzera

Macao. Nel primo semestre +20% d’incassi

 

 

E’ Luca Antonini il nuovo direttore di Casinò Lugano

 

  

Casinò di Saint Vincent. Nel primo semestre si registra un calo del 17%

 

(Jamma) Per impedire agli internauti svizzeri di giocare sui casinò con sede all’estero, la Commissione federale delle case da gioco sta pensando ad una soluzione radicale: bloccare alcuni indirizzi internet. I membri della Commissione federale hanno incontrato tranquillamente martedì a Berna i reppresentanti dell’associazione svizzera delle telecomunicazioni che raggruppa i principali fornitori d’accesso ad Internet del Paese.
All’ordine del giorno, la presentazione di una soluzione tecnica che impedisca agli utenti di connettersi ai siti svizzeri di gioco online con sede all’estero. E per questo, la Commissione ha considerato, né più né meno, di chiedere a tutti i fornitori di accesso ad internet del Paese di bloccare l’accesso a determinati indirizzi web o IP.

In Svizzera l’attivazione di un casinò online non è autorizzata. Tuttavia nulla impedisce ad un giocatore di connettersi a siti di gioco esteri, a suo riaschio e pericolo. Come è perseguibile un comportamento non punibile per legge? Da alcuni la proposta è stata molto criticata.

Nessuna decisione formale è comunque stata presa nell’incontro di martedì. Il gruppo di lavoro diretto dalla Commissione, che sta lavorando su questo tema da molti anni, dovrà presentare per questo autunno molte proposte che servano da base per cambiare la legge.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito