Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Spagna. La Catalogna si prepara ad accogliere Eurovegas

In: Casinò, Mercato

3 luglio 2012 - 17:16


spagna

(Jamma) Incasol, l’ente pubblico dipendente dalla Generalitat della Catalogna, sta preparando il piano delle espropriazioni per Eurovegas che coinvolgono una grande porzione di terreni nei comuni di Viladecans, El Prat, Sant Boi. Il costo di terreni si stima intorno ai 300 milioni di euro. Il progetto viene portato avanti in attesa della decisione finale del Gruppo Las Vegas Sands presieduto da Sheldon Adelson; nel caso in cui la zona prescelta sia la Catalogna, il processo dovrà essere portato avanti nel tempo più breve possibile.

Il capo di questa operazione è Joan Llort che detiene attualmente la carica di direttore tecnico in Incasol. Il progetto occuperebbe un suolo di 800 ettari, come richiesto dal Gruppo di Adelson. Reali fonti del settore immobiliare stimano che il costo approssimativo di esproprio si aggira attorno ai 300 milioni di euro il che significa che Adalson finirà per pagare 37,5 euro al metro quadrato, un buon prezzo per un terreno agricolo ma basso se si considera l’affare multimilionario progettato dal magnate del gioco.

Il governo della Comunità autonoma sta preparando inoltre una modifica alla legge sulle espropriazioni del 1989, un piccolo cambiamento giuridico che permetterebbe a Shaldon Adelson di costruire in Catalogna la sua versione ridotta di Las Vegas. Un progetto che fa gola indubbiamente anche al governo della regione.

Ovviamente le critiche non mancano da perte di coloro che sono contrari al progetto. E’ stata addirittura proposta l’indizione di un referendum per decidere sull’installazione di Eurovegas in Catalogna.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito