Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Repubblica Ceca. Vola a Bruxelles la nuova legge sul gioco d’azzardo

In: Apparecchi Intrattenimento, Casinò, Mercato, Scommesse

17 agosto 2012 - 12:08


commissione-europea

(Jamma) Vola a Bruxelles il progetto di legge della Repubblica Ceca che dispone nuove regole in materia di gioco d’azzardo fisico e online e in particolare stabilisce nuove misure per la partecipazione di capitale straniero in tutti i tipi di gioco d’azzardo. Termine per lo stand still il prossimo 19 novembre, a meno che la Commissione europea o gli Stati membri non presentino osservazioni o pareri circostanziati.

Il Governo ceco attraverso la modifica apportata con questo decreto stabilisce che l’operatore di gioco d’azzardo può essere una società per azioni, un fondo di investimento o una associazione civica. L’operatore deve avere una sede nella Repubblica Ceca, dove per il funzionamento del gioco d’azzardo via internet (solo il betting exchange) i giocatori dovranno registrarsi nelle zone autorizzate. La nuova normativa limita l’efficacia di prestazione temporanea che disciplina la condizione dell’operatore nella Repubblica Ceca e anche una disposizione che impone agli operatori di scommesse sportive on-line di registrare i partecipanti nel gioco d’azzardo.

La proposta di legge stabilisce una nuova presenza nella struttura della procedura di autorizzazione ai sensi della Direzione generale delle Finanze. Il governo ha così stabilito la creazione di un regime unificato di licenze regolate dalla Direzione delle Finanze, le cui filiali fungeranno anche da autorità amministrative di vigilanza.

 

Giochi di scommesse sono divisi in due gruppi di base: gioco d’azzardo autorizzato e segnalato. La legislazione attuale propone una procedura di autorizzazione divisa in die parti. La prima parte consiste nell’ottenere una licenza di base valida a livello nazionale per un particolare tipo di gioco d’azzardo attraverso la quale si svolgerà un gioco di scommesse. Lo scopo della licenza di base è volto a verificare che il richiedente sia il gestore stesso del gioco. La seconda parte consiste nell’ottenere l’autorizzazione per posizionare il gioco, la cui validità è limitata a livello locale.

Nel corso del procedimento amministrativo di rilascio delle autorizzazioni, l’autorità finanziaria specializzata tiene conto del carattere obbligatorio generale dei regolamenti delle autorità comunali.
La nuova legislazione proposta  differenzia espressamente gli spazi di gioco in cui offrire giochi d’azzardo. Che si tratti di centri di gioco, sale giochi, casinò e siti di vendita.

L’adeguamento proposto si basa sul principio di neutralità tecnologica.

La normativa proposta riflette lo sviluppo tecnologico e l’espansione di canali di comunicazione, in particolare in Internet. A seguito dei fenomeni sociali negativi che sono di solito associati con il funzionamento del gioco d’azzardo, questa legge stabilisce i principi del gioco responsabile, consistenti nella prevenzione e nelle misure che verranno adottate dagli operatori, comprese le misure di autocontrollo per la limitazione del gioco d’azzardo da parte dei giocatori.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito