Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Global Games acquisisce nuovi titoli Snai: l’Antitrust da l’ok

In: Mercato, Scommesse, Sport

13 agosto 2012 - 16:07


corner snai

(Jamma) L’Antitrust ha dato il via libera all’acquisizione da parte della lussemburghese Global Entertainment S.A. e di Global Win S.r.l. delle concessioni Snai per la raccolta di scommesse ippiche e/o sportive nelle province di Frosinone, Pavia, Reggio Emilia e Verona. Secondo il Garante della concorrenza e del mercato l’operazione in esame non determina la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante sui mercati interessati, tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza.

SNAI risulta soggetta al controllo della società Global Games S.r.l., a sua volta controllata congiuntamente dalle società Global Entertainment S.A. e Global Win S.r.l., ciascuna presente con una partecipazione del 50% nel capitale sociale di Global Games Sr.l..

L’operazione fa seguito all’acquisizione, da parte di GE e GW attraverso la società Global Games S.r.l. (controllata congiuntamente da GE e GW, ciascuna presente con una partecipazione del 50%) del 50,68% della partecipazione in SNAI detenuta da SNAI Servizi, finalizzata all’ottenimento, da parte delle stesse GE e GW, del controllo congiunto di SNAI. La medesima operazione prevedeva, inoltre, la cessione di alcuni titoli concessori detenuti da SNAI nelle province di Frosinone, Genova, Pavia, Reggio Emilia e Verona. La cessione è riferita ad un numero di concessioni che, congiuntamente considerate, nell’esercizio 2010 abbia realizzato la medesima raccolta attribuibile a Cogetech – controllata da GE – nel medesimo esercizio in ciascuna delle suddette province, con l’eccezione di Genova, nella quale la cessione avrebbe dovuto riguardare un numero di concessioni di SNAI tale da garantire che la quota cumulata di SNAI e Cogetech, calcolata in termini di raccolta nel 2010, non avesse superato il 40% della raccolta complessiva di scommesse a livello provinciale. Inoltre, l’operazione prevedeva che i contratti di cessione avrebbero dovuto essere stipulati entro nove mesi dalla data di nomina del nuovo CdA di SNAI, e la cessione eseguita entro dodici mesi dalla medesima data. In data 27 aprile 2012 le Parti hanno comunicato l’operazione in esame, resasi necessaria a causa delle difficoltà riscontrate nella cessione dei titoli concessori di SNAI nelle citate province entro il termine del 29 aprile 2012.

 

Il Garante ha spiegato che “Nel 2010 il valore complessivo della raccolta di giochi e scommesse in Italia è ammontato a circa 60 miliardi di euro. Su tale mercato attualmente Cogetech detiene una quota, espressa in valore, pari al 5,8%, mentre ai titoli concessori oggetto di acquisizione è attribuibile una quota complessiva ampiamente inferiore all’1% del mercato. Nello stesso mercato sono presenti altri qualificati e consolidati operatori, come Lottomatica, con il 37,4%, Sisal, con il 12,3%, e Atlantis, con l’11,2%. Pertanto, in un contesto così delineato, l’acquisizione dei suddetti titoli concessori da parte di GE e GW non pare determinare alcuna variazione rilevante delle dinamiche complessive del mercato nazionale dei giochi e delle scommesse”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito