Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco online. Barnier (Ue): “Stati membri responsabili della gestione e controllo dell’offerta”

In: Mercato, Online

26 novembre 2013 - 15:31


barniermani

(Jamma) “In materia di gioco online spetta principalmente agli Stati membri determinare l’organizzazione e il controllo dell’offerta di gioco” ha dichiarato Michel Barnier commissario al Mercato Interno rispondendo agli europarlamentari Giles Chichester e Ashley Fox, del gruppo ECR, che avevano chiesto se la Commissione avesse intenzione di intervenire di fronte alla frammentazione del quadro normativo applicato al gambling dai vari Stati membri e di come ciò influisse sulla competitività degli operatori regolari.

 

“La Commissione – ha affermato Barnier – è consapevole del fatto che il gioco d’azzardo online è una attività in crescita nell’UE. L’importanza economica del settore è dimostrata dall’elevato livello di innovazione dell’industria europea. La Commissione ha sottolineato nella sua comunicazione “Verso un quadro europeo globale per gioco d’azzardo online” che la cooperazione amministrativa deve anche tradursi in una riduzione degli oneri amministrativi inutili, in particolare nel processo di autorizzazione e di supervisione degli operatori autorizzati in più di una giurisdizione, e lavorerà in tal senso. Tuttavia, si desidera ricordare che spetta agli Stati membri, in conformità con la pertinente giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, determinare l’organizzazione e il controllo dell’offerta di gioco insieme a come il gioco d’azzardo viene eseguito e fissare gli obiettivi della loro politica d’azzardo.

Nel dicembre 2012 la Commissione ha istituito un Gruppo di esperti in materia di servizi di gioco d’azzardo composto dalle autorità resonsabili alla regolamentazione dei servizi di gioco dei vari Stati membri. Il gruppo di esperti lavora ad uno scambio di esperienze e di buone pratiche. La Commissione collabora con il gruppo sulle iniziative per garantire una cooperazione efficace tra le autorità di regolamentazione dei vari Stati membri. La Commissione, inoltre, riconosce la necessità di sforzi comuni a livello comunitario in materia di gioco d’azzardo online per proteggere adeguatamente i consumatori europei. Pertanto, sta valutando una serie di iniziative, in particolare le raccomandazioni sulle norme comuni per la tutela dei consumatori e la pubblicità responsabile. L’attuazione di queste misure di protezione dei consumatori rimane principalmente di competenza delle autorità nazionali.
La Commissione – ha risposto Barnier in conclusione – non sta attualmente esaminando le misure proposte dall’onorevole parlamentare”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito