Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco online. Anche la Spagna pensa ad una black list come quella italiana

In: Mercato, Online

10 aprile 2012 - 17:35


lucchetto

(Jamma) Il Ministero delle Finanze spagnolo è deciso a mettere i bastoni tra le ruote a tutti coloro che offriranno gioco on line e non si conformeranno alla legge statale. Tanto che ha previsto di mettere in atto, come già avviene in Italia, un’offensiva in piena regola per oscurare i siti web che offrono giochi on line privi di regolare autorizzazione. Piano da attuare appena il ministero rilascerà le prime licenze, come previsto per le prossime settimane.

Secondo quanto pubblicato nel Bilancio del Ministero guidato da Cristóbal Montoro si prevede per il 2012 di avviare 50 procedure di ispezione e aprire 30 procedimenti sanzionatori con l’obiettivo ultimo di bloccare i siti di gioco d’azzardo online illegale.

Un lavoro che non comporterà perdite di denaro per coloro che rispetteranno la normativa e permetterà allo Stato di non perdere entrate fiscali con operatori illegali. Le aziende regolari, i cui introiti sono stimati attorno ai 200 milioni di euro per l’esercizio in corso, sono soggetti ad un carico fiscale pari al 25% e la presenza di inprese illegali potrebbe spingere queste imprese verso il mercato nero. E’ quanto si legge nel programma di nuova formazione della Regolazione del gioco contenuta all’interno della Legge di Bilancio per il 2012.

Nel testo di può leggere che le prime licenze per gli operatori di gioco saranno disponibili a partire da fine marzo e, anche se il processo di autorizzazione continuerà fino a maggio, entrerà da subito in vigore il regime sanzionatorio previsto nella legge 13/2011, la famosa Ley del Juego.

La fase di presentazione delle richieste si è conclusa il 14 dicembre scorso, con circa 60 società candidate ad ottenere licenza, sia nazionali che estere.

Il regime sanzionatorio previsto dalla 13/2011 prevede multe che andranno da 1 a 50 milioni di euro per i casi di infrazione più gravi.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito