Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gratta & Vinci, Asteriti: “Gioco d’azzardo tra i più insidiosi e ingannevoli”

In: Lotto&Lotterie

11 gennaio 2016 - 09:34


gratta-ric

(Jamma) – “Ci sono oggi in Italia 59 lotterie istantanee attive, con prezzi che vanno da 1 euro a 20 euro. L’aspetto dei biglietti è colorato e bonario, i nomi amichevoli e rassicuranti oltre che fortemente suggestivi, “Soldi…Soldi”, “Miliardario”, “Nuovo turista per sempre”, con una strizzatina d’occhio anche alla stagionalità, “Viva l’estate” e alle feste comandate, “Natale in famiglia”.

 

Dietro questa quinta tutta bonomia, luci e milioni, però, si nasconde una delle espressioni più pericolose e “fameliche” del gioco d’azzardo legale per la quale gli italiani hanno speso nel 2015 circa 9 miliardi di euro” spiega l’avvocato Osvaldo Asteriti. “Nel corso 2015, sono state indette venti nuove lotterie istantanee e dichiarate cessate quattordici. I nuovi gratta & vinci hanno distribuito, solo come primo lotto, 653 milioni 280 mila biglietti, per un incasso di 3 miliardi 485 milioni 760 mila euro. Di questi, ai giocatori vengono restituiti, sotto forma di premi, 2 miliardi 557 milioni 944 mila 480 euro, con un pay out medio del 69,73%.

 

Una percentuale – prosegue Asteriti – apparentemente significativa, ma non illudiamoci, vediamo come viene distribuita. I premi sono complessivamente 240 milioni 949 mila 589. Ma il 64,17%, di essi, 154 milioni 630 mila163, più che premi sono veri e propri “incentivi a rigiocare”, sono infatti di importo pari al prezzo del biglietto. Due premi su tre, insomma, restituiscono al giocatore la somma giocata. Il prezzo medio del biglietto delle venti lotterie nate nel 2015 è di euro 6,05, mentre il valore medio del premio (massa premi su premi) è di euro 10,61, neppure il doppio della giocata.

 

I premi massimi sono 117.773, lo 0,048% di quelli totali. Di questi, però, 114.400 (97,13%) sono premi da 500 euro, tutti assegnati dalla lotteria “Soldi cash 500” (prezzo del biglietto 10 euro) e 3.240 sono premi da 10.000 euro assegnati dalla lotteria “Magnifici 10.000 (prezzo del tagliando 20 euro). Quindi, detratti i premi assegnati dalle lotterie “Soldi cash 500” e “Magnifici 10.000”. I premi maggiori che rimangono sono solo 133, lo 0.000055% dei premi totali, percentuale che si riduce allo 0,000020%, se calcolata sui biglietti del primo lotto. E la probabilità di vincita massima è in media di uno su 4.911.879 biglietti.

 

Insomma, con i nuovi gratta e vinci, per un biglietto si spendono in media euro 6,05, mentre l’importo medio di un premio, calcolato sui biglietti in gioco, dividendo cioè l’importo della massa premi per il numero dei biglietti distribuiti come primo lotto, è pari a euro 3,91, poco più della metà di quanto speso per giocare. Anche con i tagliandi 2015, cambiare vita e diventare “nuovo megaturista per sempre” rimane un vero e proprio miraggio, pericoloso per la salute” conclude l’avvocato.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito