Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco d’azzardo patologico. Tra slot e gratta e vinci nessuna differenza, lo rivela una ricerca inglese

In: Lotto&Lotterie

6 agosto 2015 - 17:50


scratch

(Jamma) Si chiama effetto Near-Miss: le persone che che sono prossime alla vincita con un gratta e vinci reagiscono nello stesso identico modo di chi gioca alla slot. Lo rivela una ricerca condotta dall’Università di Waterloo . Nella ricerca si evidenzia che i partecipanti hanno interpretato l’effetto della ‘quasi vincita’ eccitante e la perdita frustrante esattamente con i giocatori di slot. “E preoccupante scoprire che quello che normalmente viene considerato un divertimento inoffensivo potrebbe avere un effetto ben diverso”, afferma Madison Stange, uno studente di psicologia laureato a Waterloo e autore della ricerca. Il lavoro di Stange, sotto la supervisione di Mike Dixon , presidente del Dipartimento di Psicologia di Waterloo , e Candice Graydon, un dottorando, ha esplorato come la gente reagisce alla mancata vincita ad un gratta e vinci. “Noi tutti abbiamo sperimentato questa sensazione”, ha detto Dixon “Madison è stato il primo a documentarla.”
Come per gli altri prodotti della lotteria, i gratta e vinci spesso finiscono piccoli regali che i genitori comprano ai loro bambini, si sottolinea nello studio. Ma la ricerca non si è occupata molto dei possibili effetti conseguenti alla sensazione provata da chi sfiora una vincita, specie se è solo un bambino. “E’ nostra intenzione far riflettere i genitori sulla opportunità di mettere i biglietti gratta e vinci nelle calze delle Befana” spiega Dixon.
Il team di ricerca ha stampato biglietti gratta e vinci con l’aspetto e la funzione di quelli reali e poi ha reclutato 38 studenti universitari come partecipanti. Per aggiungere ancora più autenticità, hanno invitato i partecipanti a scegliere i loro biglietti da una vetrina.
Gli elettrodi hanno misurato i cambiamenti nella conduttività della pelle attraverso la sudorazione prodotta in risposta all’emozione di vincere, perdere o solo sfiorare una vincita. Dopo aver giocato i partecipanti hanno anche risposto a un sondaggio per classificare il loro livello di frustrazione.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito