Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Spesometro. Appuntamento annuale al prossimo 30 aprile per concessionari, gestori ed esercenti

In: Fisco

24 aprile 2012 - 15:04


(Jamma) Si avvicina, per imprese, professionisti e lavoratori autonomi, l’appuntamento annuale con lo “spesometro” (articolo 21, Dl 78/2010). Il periodo di riferimento è il 2011.
Entro lunedì il 30 aprile, infatti, dovranno comunicare all’Agenzia delle Entrate gli acquisti e le vendite, le prestazioni di servizi rese e ricevute, di valore pari o superiori a 3mila euro, Iva esclusa, e con fattura obbligatoria.
Stesso termine per trasmettere i dati riguardanti le operazione senza fatturazione obbligatoria, realizzate tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2011, per le quali la soglia minima è di 3.600 euro al lordo dell’imposta sul valore aggiunto.

 

Sapar fa sapere che : In merito, tenuto conto del fatto che la raccolta delle giocate è effettuata dai concessionari i quali si avvalgono dell’opera di esercenti e gestori, è evidente che quanto percepito da esercenti e gestori proviene dal concessionario; pertanto nell’adempiere all’obbligo di comunicazione il concessionario deve indicare (con unico rigo riepilogativo annuo) le somme riconosciute ad ognuno degli esercenti e dei gestori che hanno intrattenuto un rapporto di collaborazione con il concessionario stesso nel corso del 2011.

Conseguentemente gli esercenti devono indicare come soggetto da cui hanno ricevuto le predette somme il concessionario, e non il gestore (in caso contrario emergerebbero delle incongruenze dovute ad errore di compilazione della modulistica).

Infine i gestori dovranno comunicare il totale degli incassi (ricavo lordo) percepiti dalla raccolta effettuata sugli apparecchi collegati ad ogni singolo concessionario; cioè solo la loro parte di incasso (il Preu, il canone Aams e la quota trattenuta dall’esercente non sono da comunicare, non essendo ricavi).

Al fine di prevenire ogni potenziale problematica, anche tenuto conto della enorme diversità della gestione della contabilità da parte dei 10 concessionari, è opportuno consultare i servizi amministrativi dei singoli concessionari con cui si hanno rapporti contrattuali per avere conferma della correttezza della impostazione data alle modalità di adempimento.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito