Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Slot e Vlt. La Grecia notifica a Bruxelles il decreto che fissa tassa su apparecchi, operazioni di omologa e registrazione elenco operatori

In: Apparecchi Intrattenimento, Fisco, Newslot, Videolottery

25 luglio 2012 - 17:20


greciaflag

(Jamma) Il governo greco non vuole correre il rischio di dover ritardare l’introduzione delle videolotterie e delle slot sul mercato e tanto meno di dover pagare delle sanzioni per non aver notificato alla Commissione Europea una regola tecnica in materia di gioco. Tale è la prudenza che Atene ha deciso di comunicare a Bruxelles non solo il decreto di regole per la produzione di apparecchi da gioco di prossima introduzione ma anche il decreto che fissa le imposte e le tasse applicate ad ogni singolo apparecchio. Il decreto, se non riceverà osservazioni dalla Commissione o da altri Stati Membri, concluderà il 19 ottobre prossimo il previsto periodo di stand still e contiene una serie di disposizioni per la definizione di tasse e tariffe nel settore dei giochi tecnici ricreativi.
Il governo di Atene precisa che si tratta di un progetto di regolamento tecnico accompagnato dalla regolamentazione tecnica contenuta nel decreto specificatamente redatto.

 

Si tratta per esempio dell’importo forfettario pagabile in anticipo per ottenere o rinnovare i termini e le condizioni della licenza per gestire le macchine da gioco a seconda del numero di macchine da gioco e la popolazione del luogo in cui sono installate: € 100 per licenza, indipendentemente dal numero di macchine da gioco e la popolazione del luogo in cui sono installati .
E ancora la quota annuale da pagare in anticipo per la gestione delle macchine da gioco, a seconda del numero di macchine da gioco e la popolazione della zona in cui sono installati : € 50 per macchina da gioco a prescindere dalla popolazione della zona in cui sono installate le macchine da gioco.
La tassa per il deposito del modulo di domanda di certificazione : € 50 per ogni sede.
La tassa forfetaria per la certificazione dei locali : € 80 per ogni sede.
La quota annuale per gli esercizi che ospitano le macchine: € 80 per ogni sede.
La tassa per la presentazione della domanda di certificazione: € 50 per ogni gioco.
La tassa per il deposito della domanda di adesione al registro dei costruttori di macchine di gioco : € 50.
La tassa per il deposito della domanda di adesione al registro degli importatori : € 50.
La tassa per il deposito della domanda di adesione al registro di tecnici macchina da gioco : € 50.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito