Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Slot e maxipenali . Il Mef attiva conto corrente dedicato

In: Apparecchi Intrattenimento, Diritto, Fisco

28 ottobre 2013 - 13:13


awpaustra

 

(Jamma) Il ministero dell’Economia ha attivato un conto corrente dedicato per per consentire di effettuare i versamenti ai fini della definizione agevolata in appello dei giudizi di responsabilità amministrativa.

Stiamo parlando del versamento delle somme relative alle penali contestate alle società concessionarie della rete degli apparecchi da intrattenimento e da cui sono scaturiti i contenziosi con la Corte dei Conti. Oggi il Ministero dell’economia e delle finanze ha attivato il conto corrente previsto dall’articolo 14 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 102 ( IMU) , come modificato dalla legge di conversione, di prossima pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, e dal decreto-legge 15 ottobre 2013 n. 120.

 

Il testo definitivo prevede il pagamento del 20% della multa da 2,5 miliardi di euro e l’adesione entro il 4 novembre per chiudere il contenzioso davanti alla Corte dei Conti (inizialmente la percentuale era fissata al 25%). Il totale delle somme che andranno all’Erario ( se tutte e società concessionarie aderiranno) è di 495 milioni. Bplus dovrebbe versare 169 milioni, Cogetech 51 milioni, Sisal Slot 49 milioni, Gamenet 47 milioni, Snai 42 milioni, HBG 40 milioni, Gmatica 30 milioni, Cirsa Italia 24 milioni, Codere 23 milioni e Gtech 20 milioni.

Per effettuare i versamenti è stata aperta la contabilità speciale n. 5779 denominata “MEF DEFINIZ AGEV GIUD RESP AMM”, codice IBAN IT16D0100003245348200005779.

Come causale vanno indicati il numero di ruolo generale del giudizio contabile cui il versamento si riferisce e l’ente danneggiato (o gli enti), come risultante dalla sentenza di primo grado.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito