Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Magistro (ADM): “Nonostante le difficoltà il gettito fiscale non subirà contrazioni”

In: Fisco

10 novembre 2014 - 12:10


CONFERENZA STAMPA AGENZIA DELLE ENTRATE LOTTA ALL'EVASIONE

(Jamma) – Luigi Magistro (foto), vicedirettore dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, è intervenuto al convegno della World Lottery Association, spiegando come nonostante le difficoltà che attanagliano il settore dei giochi, il gettito fiscale non subirà contrazioni, almeno per quest’anno.  

 

A fine 2014 la spesa complessiva nel settore dei giochi in Italia sarà di 17 miliardi. In calo di quasi 5 miliardi il giro d’affari rispetto al 2013 (80 contro 84,7). Il dato positivo è che lo Stato ha raccolto 8 miliardi in tasse dal gioco nel 2013, una cifra in crescita nonostante la minore spesa dei giocatori e gli effetti globali della crisi economica, un trend che resterà invariato anche nel 2014.

 

Come riportato su Gambling Compliance, Magistro ha precisato che “il settore si conferma molto importante per le finanze dello Stato e gli effetti sulle entrate fiscali sono estremamente positivi grazie al sistema delle concessioni, perchè così abbiamo sradicato il fenomeno del gioco illegale e intensificato i controlli sul mercato”.

 

Contro evasione e infiltrazioni criminali nel mondo dei giochi ci si attende – ha detto Magistro – anche un aiuto da parte dell’OCSE, anche perchè il contrasto al gioco non autorizzato resta una priorità. Sul gioco online, infine, “stiamo provando a porre rimedio all’offerta non autorizzata sul web, ma siamo sempre costretti a inseguire. siamo di fronte a operatori che possiedono una licenza rilasciata da altri Paesi e che invadono il mercato italiano in maniera inaccettabile”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito