Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Giochi. Nei primi cinque mesi oltre 5,5 mld all’erario. Bene slot e grattini

In: Fisco

9 luglio 2012 - 09:50


soldi

Lauro (PdL): “In Italia il mercato del gioco rischia di diventare una bolla finanziaria”

 

(Jamma) Nei primi 5 mesi del 2012 le entrate totali relative ai giochi (che includono varie imposte classificate sia come  entrate erariali dirette sia indirette), sono risultate di 5.582 milioni di euro (–244  milioni di euro, pari a –4,2%); considerando solo le imposte indirette il gettito delle  attività da gioco (lotto al lordo delle vincite, lotterie e delle altre attività di gioco) è di  5.395 milioni di euro (–189 milioni di euro, pari a –3,4%).

In particolare, le entrate derivanti dalle lotterie istantanee pari a 696 milioni di euro,  risultano in crescita di 40 milioni di euro (+6,1%) e dagli apparecchi e congegni di  gioco, 1.675 milioni di euro (+85 milioni di euro, pari a +5,3%).

Sono, invece, in  flessione le entrate relative ai proventi del lotto (al lordo delle vincite), pari a 2.623  milioni di euro (–198 milioni di euro, pari a  –7,0%).

Commenta su Facebook


Realizzazione sito