Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Giochi&Fisco. Tra gennaio e marzo entrate positive per gratta e vinci e slot; decisiva flessione per il lotto

In: Apparecchi Intrattenimento, Fisco, Lotterie, Lotto, Lotto&Lotterie

7 maggio 2012 - 11:31


soldiblu

(Jamma) Come riportato dal Bollettino ufficiale del Ministero delle Finanze, nel periodo gennaio-marzo 2012 le entrate tributarie evidenziano complessivamente una variazione tendenziale dello 0,7%, in recupero rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, per effetto dell’aumento dello 0,1% delle imposte dirette e dell’1,4% delle imposte indirette.

Tra le imposte indirette si segnala un calo del 3,5% del gettito del lotto (al lordo delle vincite), lotterie e delle altre attività di gioco.

Le entrate totali relative ai giochi (che includono varie imposte classificate sia come entrate erariali dirette sia indirette), sono risultate 3.443 milioni di euro (–135 milioni di euro, pari a –3,8%); considerando solo le imposte indirette il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 3.319 milioni di euro (–119 milioni di euro, pari a –3,5%). Le entrate derivanti dal lotto sono al lordo delle vincite.

In particolare, risultano positive le entrate derivanti dalle lotterie istantanee pari a 476 milioni di euro, in crescita di 61 milioni di euro (+14,7%) e delle entrate degli apparecchi e congegni di gioco, 1.011 milioni di euro (+5 milioni di euro, pari a +0,5%). Il risultato positivo è in parte influenzato dall’introduzione dell’art. 24 del D.L. n. 201/2011 che ha ampliato l’offerta in materia di giochi ed il numero di operatori che offrono servizi. Sono, invece, in flessione le entrate relative ai proventi

del lotto (al lordo delle vincite), pari a 1.573 milioni di euro (–178 milioni di euro, pari a –10,2%).

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito