Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gennaio-febbraio 2013: entrate dai giochi 2,21 miliardi di euro (-2,4%)

In: Fisco

16 aprile 2013 - 10:59


soldi
Prorogato l’invio dello Spesometro a data da stabilire

 

(Jamma) Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato quest’oggi anche il Bollettino relativo a gennaio-febbraio 2013.

Nel periodo gennaio-febbraio 2013 le entrate totali ammontano a 61.307 milioni di euro (+285 milioni di euro rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), presentando una crescita tendenziale dello 0,5 per cento. In particolare risultano pari a 37.089 milioni di euro (+2.181 milioni di euro pari a +6,2 per cento) le imposte dirette e a 24.218 milioni di euro (–1.896 milioni di euro, pari a  –7,3 per cento) le imposte indirette.

Tra le imposte indirette si segnala l’andamento negativo dell’IVA (-1.241 milioni di euro, pari a –9,4%) per effetto della variazione negativa registrata dalla componente relativa agli scambi interni (–5,6%) e della variazione del gettito delle importazioni da Paesi extra UE (–22,3%) che risentono fortemente dell’andamento del ciclo economico sfavorevole.
Le entrate totali relative ai giochi sono risultate 2.219 milioni di euro (–54 milioni di euro, pari a –2,4%); considerando solo le imposte indirette il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 2.161 milioni di euro (–36 milioni di euro, pari a –1,6%).

Tra le entrate derivanti dai giochi si evidenzia il risultato positivo delle le entrate relative ai proventi del lotto, pari a 1.052 milioni di euro (+40 milioni di euro, pari a +4,0%) e le entrate degli apparecchi e congegni di gioco, 722 milioni di euro (+55 milioni di euro, pari a +8,2%).

Resta comunque piuttosto stabile l’incidenza dei giochi sulle entrate tributarie, a gennaio- febbraio hanno assicurato il 3,5% del totale (rispetto al 3,7% di gennaio).

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito