Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Antiriciclaggio. Aumentano le segnalazioni di operazioni sospette da operatori del gioco e casinò: +14,8%

In: Fisco

26 luglio 2012 - 15:11


soldi_euro

(Jamma) È proseguita nel primo semestre del 2012 la cospicua crescita delle segnalazioni di operazioni sospette inoltrate all’UIF (Unità di Informazione Finanziaria) : sono state infatti 34.458 le segnalazioni pervenute attraverso il nuovo sistema di raccolta e gestione “RADAR”, con un incremento, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, del 44,3%.

Per la prima volta si è assistito a una robusta crescita – anche se i valori assoluti restano modesti – delle segnalazioni inoltrate dai professionisti e operatori non finanziari, passate da 223 nel primo semestre 2011 a 1113 nel primo semestre dell’anno in corso, soprattutto per il contributo dato dal notariato (dalle 195 nell’intero 2011 a 844 nel periodo in esame) e dagli operatori del gioco (online e terrestre) : 165 solo nel primo semestre 2012 contro le 130 del 2011.

Il totale , dal 2008 ad oggi, dagli operatori del gioco sono arrivate 339 segnalzioni.

Il D.Lgs. n. 231/07, così come integrato dal D.Lgs. n. 151/09, ha sostanzialmente modificato la normativa nazionale in tema di prevenzione del fenomeno di riciclaggio del denaro di provenienza illecita.

A fronte di questa normativa i titolari dei punti di vendita, in relazione all’attività di raccolta di giocate, devono:

  • registrare e trasmettere al concessionario i dati identificativi dei clienti che effettuino giocate di importo superiore a 1.000,00 euro.
  • registrare e trasmettere al concessionario i dati identificativi dei clienti che riscuotano vincite di importo superiore a 1.000,00 euro.
  • prestare particolare attenzione alle operazioni di gioco eseguite presso il proprio punto di vendita, anche in funzione della specifica conoscenza del territorio e delle abitudini di gioco della clientela ed effettuare segnalazioni in merito ad ogni operazione che si ritenesse essere oggetto di un’attività di riciclaggio, effettuata anche mediante più operazioni frazionate, così come definite dal medesimo decreto.

Su proposta dell’UIF, con decreto del 27 aprile 2012 (in G.U. 116 del 19 maggio 2012), il Ministro dell’Interno ha modificato il decreto 17 febbraio 2011, in modo da includere fra i destinatari anche gli operatori di gioco su rete fisica di cui all’art. 14, comma 1, lett. e-bis) del D.Lgs. 231/2007.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito