Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

EiG 2014, Searle: “Responsabilità sociale, industria del gioco molti anni dietro a quella delle bevande”

In: Fiere

22 ottobre 2014 - 18:02


Searle_new (1)

(Jamma) – L’industria del gioco è fino a 15 anni dietro al settore delle bevande in termini di responsabilità sociale delle imprese, è quanto pensa Chris Searle, che ha aiutato a trasformare la reputazione di quest’ultima industria.

 

Searle è l’ex presidente del gruppo Portman, l’organismo responsabile per i produttori di bevande nel Regno Unito, e un ex direttore degli affari internazionali di responsabilità aziendale e sociale di Bacardi. “Non so molto di iGaming, ma ho guardato l’industria e ci sembrano essere alcuni aspetti interessanti”, ha detto Searle, che ha parlato alla sessione di oggi durante l’EiG su come il settore del gioco d’azzardo possa superare le sfide reputazionali.

 

“Francamente quanto è successo sembra un copia e incolla di quello che è accaduto nel settore delle bevande. Penso che l’industria del gioco d’azzardo è 10 o 15 anni dietro l’evoluzione del settore delle bevande quando si tratta di aspetti di responsabilità sociale. L’industria dell’alcol ha dovuto lavorare duro per ottenere un posto al tavolo delle politiche e far sentire la sua voce. Con una leadership collettiva si può difendere il vostro settore, ma è pericoloso non essere attivi e lasciare il dibattito politico cadere nel vuoto. Quali sono i benefici di scommesse e gioco d’azzardo per la società? Essi non sono chiaramente commercializzati e visibili esternamente”.

 

Searle ha parlato a lungo del ruolo del Gruppo Portman, che è stato istituito nel Regno Unito dalle aziende del settore bevande e le parti interessate per dare al settore una voce unitaria. “Come la vostra industria, il settore delle bevande è complesso, frammentato e comprende vari soggetti interessati”, ha aggiunto Searle.” La concorrenza crea inevitabilmente l’interesse ed è molto difficile raggiungere un accordo tra gli amministratori delegati e le imprese forti. Ci vuole tempo. La sfida è quella di trovare un modo per lavorare insieme, ma dovete farlo in fretta perché gli attivisti amano attaccare i settori divisi”.

 

Searle ha poi elogiato la recente istituzione del Gruppo Senet, composto da quattro grandi bookmakers del Regno Unito: Coral, Ladbrokes, Paddy Power e William Hill, che avrà lo scopo di promuovere le migliori pratiche in standard di gioco responsabile. “Il Gruppo Senet è uno sviluppo positivo e questi bookmakers dovrebbero essere incoraggiati, ma è solo l’inizio”, ha aggiunto “vedo molti problemi davanti da risolvere. Dopo la sua creazione al gruppo Portman sono voluti otto anni di discussione ed è stato istituito attraverso un approccio basato sul consenso, però poi è diventato un modello per altre organizzazioni nazionali”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito