Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Scommesse: Il Tribunale di Catania “respinge” le tesi della Procura di Lecce

In: Diritto

27 ottobre 2014 - 08:10


ripamontins

(Jamma) – Assoluzione ai sensi dell’art.129 cpp, quindi con proscioglimento immediato, pronunciata il 20 ottobre 2014 dal Tribunale di Catania in favore di diversi titolari di CED collegati a Goldbet, assistiti dall’avv.Marco Ripamonti e dall’avv.Valentina Castellucci.


Dopo le archiviazioni di Palermo ed Agrigento, si tratta dell’ennesima “vanificazione” di uno degli stralci inoltrati alle rispettive procure per competenza territoriale da parte della Procura della Repubblica di Lecce, nel noto procedimento pendente nei confronti di operatori collegati a Goldbet, la cui prima udienza si terrà il 26 Novembre 2014.
L’avv.Marco Ripamonti si è manifestato molto soddisfatto ed ha così commentato: “La Procura della Repubblica di Lecce ha attuato una serie di stralci, che hanno avviato diversi procedimenti nei confronti dei titolari dei CED collegati all’epoca all’austriaca Goldbet. L’epilogo di questi stralci, quanto a Taranto, Agrigento, Palermo si è concretato in una serie di archiviazioni in favore di numerosi indagati. Ora anche a Catania si è avuta una nuova ed importante assoluzione. Tutto ciò, a mio avviso, avrà sicuramente rilevanza nel procedimento penale principale che, invece, prosegue dinanzi al Tribunale di Lecce con una Procura che, evidentemente, continua ad essere fermamente convinta delle proprie tesi.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito