Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Corte Cassazione: “Nel 2015 importante pronuncia su rapporti tra lo scommettitore e il raccoglitore di gioco”

In: Diritto

28 gennaio 2016 - 15:27


lotto-ricevitoria

(Jamma) Nell’ambito del gioco e delle scommesse la Corte di Cassazione segnala nel 2015 una sola interessante pronuncia, in materia di giuoco del lotto, relativa ad una fattispecie nella quale il raccoglitore delle scommesse, dopo l’effettuazione delle giocate e la consegna delle relative ricevute allo scommettitore, per imperizia aveva annullato le medesime giocate, risultate poi vincenti. Sez. 3, n. 15731/2015, Pellecchia, Rv. 636174, a proposito della responsabilità contrattuale del raccoglitore delle giocate, ha innanzitutto evidenziato che si distinguono due rapporti obbligatori, quello tra lo scommettitore e il raccoglitore e quello tra lo scommettitore e il gestore monopolista del lotto.
Nell’ambito del primo rapporto ha affermato che il raccoglitore della scommessa è obbligato alla valida registrazione della scommessa e alla consegna al giocatore della relativa ricevuta; inoltre, anche successivamente alla stampa della ricevuta, è tenuto ad una condotta idonea ad evitare una possibile invalidazione della giocata, altrimenti configurandosi un inesatto adempimento del contratto, di cui il raccoglitore risponde anche per fatto del proprio dipendente. Sulla base di tale principio la Corte ha confermato la sentenza del giudice di merito, che nella descritta fattispecie aveva riconosciuto la responsabilità dello scommettitore”.
La segnalazione è stata fatta nell’ambito della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito