Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Corruzione ai Monopoli, il pm chiede 15 anni di carcere

In: Cronache, Diritto

17 aprile 2012 - 16:55


pubblico ministero

(Jamma) Pene per quasi 15 anni di carcere complessivi sono state chieste dal pm di Palermo Sergio Demontis nel processo a sei tra imprenditori e funzionari dei Monopoli di Stato accusati, a vario titolo, di corruzione aggravata, abuso d’ufficio e falso.

Funzionari dei Monopoli di Stato corrotti, imprenditori pronti a oliare la macchina della pubblica amministrazionein cambio di una cena o di elettrodomestici, facevano sapere ai titolari dei centri che stavano per scattare gli accertamenti.  L’inchiesta che ha portato all’arresto di sei tra imprenditori e funzionari dei Monopoli tra cui anche l’ex direttore siciliano dei Monopoli, successivamente responsabile delle sedi di Campania e Sardegna (che ha patteggiato la condanna a due anni, pena sospesa) e di un funzionario regionale.

Durante il processo che si è svolto questa mattina il pm di Palermo, Sergio Demontis, ha chiesto pene per quasi quindici anni di carcere per corruzione, falso e abuso d’ufficio.


Nessun articolo correlato trovato



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi