Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Venezia. Cinque società in gara per vendere il casinò ai privati

In: Casinò, Cronache

30 luglio 2012 - 08:54


casinòvenezia2

Sanremo. Il Comune corre ai ripari, ceduti al casinò oltre 14 milioni di euro

Salerno. Gdf sequestra due totem illegali

(Jamma) Sono ben cinque le società che si sono presentate per fare l’advisor finanziario del Comune di Venezia nella delicata operazione che deve portare alla cessione ai privati della gestione di Ca’ Vendramin Calergi e Ca’ Noghera attraverso

la nuova società creata a questo scopo. Si è chiusa infatti ieri la procedura aperta per la selezione dell’Advisor finanziario per la valorizzazione della nuova Cmv Gioco e cinque sono state le società che si sono fatte avanti per ottenere l’incarico: Kpmg Advisory; Ernst & Young Financial Business Advisors; Arthur D. Little; Mediobanca; Pricewaterhousecoopers Advisory; Urban System The Innovation Group.

A scegliere chi si occuperà dell’operazione-privatizzazione del Casinò, sarà, entro il tre agosto una Commissione nominata ieri dal Consiglio di amministrazione della Casinò spa, presieduta da Paolo Diprima, Dirigente Controllo di gestione del Comune di Venezia e di cui fanno parte anche il Direttore Servizi Tecnici e Informativi del Casinò Franco Costa, il Direttore Operations e Giochi Casinò Spa Stefano Silvestri, e come segretario, il dottor Michele Codemo, Funzionario Gare e Contratti del Comune di Venezia.

Una procedura rapida perché l’impegno di Comune e Casinò è quello di cercare di chiudere entro l’anno l’operazione privatizzazione della casa da gioco, anche se non sarà facile e comunque gli eventuali benefici economici non arriveranno prima del prossimo anno. La tempistica della procedura aperta per selezione dell’Advisor finanziario per la valorizzazione della Cmv Gioco, non consentirà probabilmente di concludere tutta la procedura prima della primavera del 2013. Dall’assegnazione dell’incarico all’Advisor prescelto passeranno altri quattro mesi per portarlo a termine, più i tempi “politici” dei passaggi in Giunta, Commissione e Consiglio comunale.

L’Advisor si occuperà dell’analisi degli aspetti economico-patrimoniali e finanziari per definire i rapporti tra la Casinò S.p.A., il Comune di Venezia e la Newco “CMV Gioco”, per la migliore realizzazione dell’operazione. A esso anche il compito di un’indagine cognitiva e conoscitiva del mercato delle case da gioco in Europa e nel mondo, ai fini dell’individuazione dei possibili soggetti interessati a detta operazione.

Ma soprattutto dovrà “pesare” economicamente le azioni della “CMV Gioco” che potranno essere poste in vendita dalla Casinò S.p.A. con la gara per l’affidamento della gestione della Casa da Gioco.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito