Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Svizzera, nell’ultimo anno 123 procedimenti penali contro gioco d’azzardo online illegali nei locali pubblici

In: Cronache

29 giugno 2015 - 16:06


svizzera

(Jamma) Nel suo rapporto annuale, la Commissione federale svizzera delle case da gioco (CFCG) presenta un bilancio positivo delle sue attività nel 2014. Le case da gioco hanno complessivamente attuato gli obiettivi della legge. Rispetto all’anno precedente la CFCG ha avviato un numero sensibilmente maggiore di procedimenti penali.

Nell’esercizio delle sue attività di sorveglianza delle case da gioco la CFCG ha eseguito delle ispezioni, focalizzandosi soprattutto sull’attuazione dei piani di misure sociali. La CFCG ha potuto costatare che le case da gioco svizzere mettono in pratica le prescrizioni giuridiche volte al raggiungimento degli obiettivi legali.Nel 2014 la CFCG ha avviato numerosi procedimenti penali nel settore dei giochi in denaro illegali. Esattamente 123 casi. Il 90 per cento dei casi vertevano su offerte di gioco d’azzardo online accessibili da locali pubblici. Di conseguenza, la CFCG ha dovuto svolgere un numero crescente di indagini complesse, legate al progresso tecnologico che ha notevolmente accelerato la diffusione dei giochi d’azzardo illegali permettendone, grazie in particolare a Internet, la messa in circolazione a costi minimi.Di queste decisioni, 89 sono passate in giudicato. Dalla fine del 2013, il Tribunale federale ancora pronunciarsi sulla qualificazione di 28 giochi. Alcuni giochi qualificati dalla CFCG in prima istanza sono anche oggetto di un reato perseguito nel quadro di procedimenti penali.Il prodotto lordo dei giochi delle case da gioco svizzere nel 2014 è diminuito del 4,9 per cento. Questo sviluppo si è ripercosso in maniera significativa sulle entrate fiscali che, rispetto al 2013, hanno raggiunto un totale di 336 milioni di franchi, con una riduzione pari al 5,75 per cento.

Dall’introito derivato dall’imposta sulle case da gioco la CFCG ha potuto versare all’AVS 287 milioni di franchi e 49 milioni di franchi sono stati versati ai Cantoni di ubicazione delle case da gioco di tipo B.

Oltre ai suoi compiti in qualità di autorità di vigilanza e di perseguimento penale, la commissione ha presentato la sua presa di posizione nel quadro della procedura di consultazione relativa alla nuova legge sui giochi in denaro. Essa ha approvato il progetto nelle grandi linee, pur formulando un certo numero di proposte di modifica.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito