Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Sisal punta a rifinanziarsi con un bond da 500 milioni di euro. Apax e Clessidra valutano uscita

In: Cronache

19 aprile 2013 - 12:18


Sisal

 

(Jamma) Sisal, la società concessionaria di gioco italiana, sta prendendo in considerazione l’emissione di un prestito obbligazionario di 500 milioni di euro per rifinanziare il debito esistente. E’ quanto riporta il quotidiano Milano Finanza. La notizia, di cui non si cita la fonte, spiega che l’operazione serve a rifinanziare una serie di linee di credito in scadenza nel 2014. La maggior parte del resto del debito di Sisal scadrebbe nel 2015 e nel 2016.

Secondo un rapporto in mano al quotidiano Sisal deve alle banche circa 678 milioni di euro e a Gaming Invest, il veicolo attraverso il quale i proprietari di private equity controllano la società, altri 395 milioni di euro. Il rifinanziamento, spiega il quotidiano, interesserebbe solo il debito bancario.

Nel rapporto si sostiene che le società di private equity Apax, Permira e Clessidra avrebbero voluto uscire dalla società già questo anno, ma che le attuali incertezze economiche li hanno portate a posticipare l’uscita.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito