Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Sanremo. Per il procuratore Cavallone al casinò rete di complicità da smantellare

In: Casinò, Cronache

9 febbraio 2012 - 12:21


Sanremo-Casino

(Jamma) Per Cavallone gli 8 furti alla fair roulette del Casinò di Sanremo scoperti in solo un mese, fanno ritenere che il “sistema” fosse collaudato e si basasse sulla complicità, o connivenza, di altri dipendenti che deve essere ancora smantellata».

Secondo il procuratore di Sanremo Roberto Cavallone l’operazione che ha portato agli arresti di 5 croupier e un controllore comunale ha solo permesso di individuare la punta dell’iceberg. Per Cavallone gli 8 furti alla fair roulette del Casinò di Sanremo scoperti in solo un mese, fanno ritenere che il “sistema” fosse collaudato e si basasse sulla complicità, o connivenza, di altri dipendenti. 

“Dopo la segnalazione del responsabile della sicurezza del Casinò, Roberto Negro, sono state visionate poche ore di filmati. Se nel corso di una serata venivano asportate fiches per 4 mila euro ad un solo tavolo, è chiaro che il rischio è che in un mese, raddoppiando il numero dei tavoli, visto che i croupier coinvolti sono due, e altrettanti i capi tavolo, alla casa da gioco siano stati sottratti più di 200 mila euro. Un danno enorme”. Ma il procuratore ribadisce che le manovre non sarebbero state possibili senza la “rete”.

«Le azioni degli indagati – riprende il procuratore – avrebbero dovuto essere notate. Come ho fatto presente al tribunale, il regolamento impone che i capi tavolo e i controllori non possano toccare le fiches senza l’autorizzazione dell’ispettore di sala, come invece possono fare i croupier che, tra l’altro, hanno le tasche dello smoking cucite. Se i capi tavolo e il controllore, come si vede nei video, hanno preso tra le mani le placche, questo loro gesto avrebbe dovuto suscitare qualche perplessità in altri dipendenti della casa da gioco presenti in sala in quel momento». Che oltre ai sei arrestati ci siano alcuni indagati, è noto. Ma con il passare del tempo il loro numero sembra davvero destinato a crescere.

 

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito