Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Salerno. Sequestrato centro scommesse illegale

In: Cronache

2 marzo 2012 - 11:41


guardia_di_finanza

(Jamma) Ennesima operazione contro il gioco d’azzardo e le scommesse abusive eseguita dagli uomini della guardia di finanza. I militari della compagnia di Agropoli, si legge in una nota del comando provinciale di Salerno, hanno sequestrato un centro scommesse ubicato a Capaccio. Due responsabili sono stati denunciati all’autorità giudiziaria unitamente ad un giocatore che, al momento del controllo dei finanzieri, aveva effettuato puntate su eventi calcistici senza essere titolare di alcun conto di gioco personale.

Le indagini hanno permesso di accertare che le scommesse venivano raccolte dal titolare del centro e dal suo socio direttamente sui propri conti di gioco personali, per conto di un bookmaker italiano, pur in assenza delle previste autorizzazioni di pubblica sicurezza. In questo caso – si legge in una nota della guardia di finanza – le eventuali vincite sarebbero state incassate tramite il medesimo conto, garantendo l’anonimato ai fortunati scommettitori e – in ogni caso – eludendo le norme antiriciclaggio vigenti in materia di prestazione di servizi di pagamento.

E’ scattata quindi la denuncia per i due responsabili del centro scommesse per l’abusiva raccolta di scommesse in assenza della prevista autorizzazione di pubblica sicurezza, anche per l’abusiva prestazione di “servizi di pagamento” (ossia di prelievo e versamento di contanti da un conto di pagamento) in assenza dell’iscrizione all’apposito albo previsto dal testo unico delle leggi bancarie. Anche lo scommettitore scoperto ad impiegare il conto di gioco di terzi è stato denunciato a piede libero per aver effettuato le puntate su eventi calcistici presso il centro scommesse non autorizzato.

I finanzieri hanno sequestrato i personal computer utilizzati per la raccolta delle puntate, oltre alla documentazione utile per proseguire le indagini e a 430 Euro, frutto delle scommesse illecite. Il sequestro, riferisce la guardia di finanza, è stato già convalidato dall’autorità giudiziaria.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito