Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Repubblica Ceca. Il governo: “270 mln di euro di entrate aggiunte attraverso incremento imposte sul gioco”

In: Cronache

18 dicembre 2014 - 11:39


babis

(Jamma) Il ministro delle finanze ceco Andrej Babis ritiene che l’industria del gioco potrebbe garantire un maggiore contributo all’economia del paese. Secondo la Reuters, domani, 19 dicembre, Babis proporrà un significativo aumento delle imposte applicate alle attività di gioco nella Repubblica Ceca, almeno di circa il doppio rispetto al prelievo attuale.

Ad oggi le aziende che offrono servizi di gioco d’azzardo legale e scommesse nella Repubblica Ceca sono soggette ad una tassa del 20 per cento sul loro Gross Gaming Revenue (GGR) e a imposte del 19% sulle società.

Secondo la stampa nazionale il piano che Babis dovrebbe rendere pubblico domani prevede un aumento dell’imposta sul GGR fino al 30-40 per cento, con tariffe diverse per giochi diversi. Una tassa di 30 per cento dovrebbe essere applicata alle lotterie e del 40 percento (se non superiore) alle slot.

Fino ad oggi, non è ancora chiaro che tipo di tassazione il governo sta progettando per il poker live e online.

Il ministro delle Finanze ritiene che le tasse più alte potrebbero aiutare il governo a trovare le entrate supplementari per sei miliardi di corone ceche, circa 270 milioni di €.

L’aumento delle tasse dovrebbe essere incluso nella prossima legge sulla Lotteria , un testo ambizioso che l’attuale governo intende utilizzare per implementare una revisione completa del settore del gioco d’azzardo del paese.

La legge, che dovrebbe entrare in vigore nel 2016, dovrebbe aprire il mercato del gioco d’azzardo online agli operatori internazionali attraverso l’adozione di un sistema simile a quello che l’Irlanda ha in programma di lanciare nei primi mesi del 2015.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito