Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Prato. Scovata bisca clandestina cinese. E non solo

In: Cronache

2 marzo 2012 - 10:55


polizia_7_

(Jamma) Una bisca clandestina, ma non solo; un parrucchiere, un centro estetico e un’agenzia matrimoniale, del tutto abusivi, scoperti in un colpo solo nello stesso stabile. E’ quanto si sono trovati a scoprire le forze dell’ordine di Prato che mercoledì hanno fatto irruzione in un palazzo per controllare la possibilità che lì si praticasse il il gioco d’azzardo.

L’intervento è stato illustrato personalmente dal questore Filippo Cerulo, insieme al capo di gabinetto Carlo Pasquariello, al dirigente delle Volanti Gian Fabrizio Moschini e al commissario capo Silvia Cascino, presenti anche i commissari della Municipale Giovanni Morosi e Fabio De Simone. I due terratetti ospitavano una sala giochi dove alcuni cinesi stavano puntando denaro contante al poker: solo sul tavolo c’erano 500 euro, ma in tasca ne avevano ancora di più, in tutto oltre 1.400 euro.

In altro locale c’era la parrucchiera e non mancava un vero e proprio centro massaggi. Una realtà esclusivamente dedicata alla clientela orientale, tutta a nero, tutta abusiva. In tutto nello stabile erano presenti 19 cinesi, undici dei quali clandestini.
«Un’attività redditizia — sottolinea il questore Cerulo — anche perché è basata su una totale evasione fiscale».
Indeterminato il volume d’affari di questi negozi clandestini, ma c’è da sottolineare che tutte le volte che la polizia o la Municipale arrivano in posti del genere ci sono clienti in fila. Segno che il lavoro non manca, peccato che venga sottratto a chi spende per lavorare nelle regole e pagare le tasse.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito