Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Poker live “a tappe” e raccolta di gioco nel PDC. Irrevocabile la Sentenza assolutoria di Venezia

In: Cronache

20 aprile 2015 - 08:59


scommessebigli

(Jamma) – E’ divenuta ormai irrevocabile il 13.12.2014 la Sentenza resa dal Tribunale penale di Venezia che ha trattato il caso di una associazione sportiva, nonché punto di commercializzazione di Totoit on line srl, che nel 2011 era stata posta sotto sequestro per gioco d’azzardo ed abusiva raccolta di gioco on line in difetto di licenza 88 tulps.
La difesa, rappresentata dall’avv.Marco Ripamonti, aveva sostenuto la liceità della installazione di postazioni telematiche per il gioco da parte del punto di commercializzazione, purché il gioco fosse svolto direttamente ed unicamente dal titolare del conto di gioco e senza intermediazione alcuna da parte del titolare del centro.

Al fine di supportare tale tesi, il difensore aveva prodotto una articolata memoria tesa a ricostruire la complessa normativa, con tanto di produzioni di estratti giurisprudenziali dal medesimo conseguiti a far data dalla entrata in vigore della legge 73/2010, interpretata dai Monopoli in senso ostativo alla possibilità di raccogliere gioco nei PDC.
Anche sul poker live ampia ricostruzione della normativa, con argomentazioni circa la natura di gioco non d’azzardo del torneo, anche se organizzato a tappe da tenersi in giornate diverse.
Il Tribunale di Venezia ha accolto tutte le tesi della difesa, con una sentenza che afferma la piena liceità di raccolta di gioco mediante totem presso i PDC, purché senza intermediazione e da parte di soggetto contrattualizzato con il concessionario, nonché la liceità dei tornei di poker live a tappe.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito