Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Nel nuovo decreto sulla moneta elettronica maggiori tutele per i consumatori

In: Cronache

10 aprile 2012 - 12:56


soldi

(Jamma) Come si legge nel comunicato di Palazzo Chigi lo scorso venerdì il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legislativo di attuazione della direttiva europea 2009/110/CE concernente l’avvio, l’esercizio e la vigilanza prudenziale dell’attività degli istituti di moneta elettronica.

Il provvedimento, adottato su proposta dei ministri per gli Affari europei e dell’Economia e delle Finanze, introduce alcune modifiche al Testo Unico bancario.

Il decreto legislativo introduce una più ampia definizione di “prestazione di servizi di pagamento” volta a favorire l’innovazione tecnologica, “poiché consente di includere non soltanto tutti i prodotti di moneta elettronica attualmente disponibili sul mercato, ma anche quelli che verranno sviluppati in futuro”.

Individua poi i soggetti a cui è riservata l’emissione di moneta elettronica. Si tratta della Banca centrale europea, banche centrali comunitarie, Poste italiane, Stato italiano e gli altri Stati comunitari, pubbliche amministrazioni statali, regionali e locali.

Introduce inoltre “nuove forme di tutela del consumatore (es. forme di rimborso della moneta versata o forme di tutela delle somme del cliente su cui non sono ammesse azioni dei creditori dell’istituto di moneta elettronica)”, precisa la nota.

 

 

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito