Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Matteo Marini (Acadi) su addizionale 500 mln : “L’indeterminatezza della norma sta causando molti conflitti. Meglio un intervento sul Preu”

In: Cronache

27 gennaio 2015 - 17:08


mariniaurora

(Jamma) “Uno dei problemi maggiori (relativamente alla addizionale di 500 mln di euro prevista dalla legge di Stabilità ndr) dichiara Matteo Marini , presidente di Acadi, in una intervista, “sta nell’indeterminatezza della legge, che sta creando conflitti tra concessionari, esercenti e gestori. Non si può certo chiedere lo stesso contributo a soggetti con capacità contributiva diversa. Il nostro approccio è quindi quello di distribuire la raccolta in base al ricavo netto degli attori. Laddove vi siano motivi di opposizione, proviamo a gestire i conflitti, assumendo il nostro ruolo con responsabilità. Da una parte è obbligatorio applicare la norma, dall’altra è necessario parlare con lo Stato per cercare di cambiare le cose. L’irrazionalità e l’indeterminatezza potrebbero dar luogo ad un ricorso, finalizzato ad avere un modalità di applicazione del nuovo prelievo fiscale che sia sostenibile. E’ anche vero che la strada migliore potrebbe essere una modifica del prelievo, allargando la platea dei soggetti contribuenti., ad esempio con un abbassamento di un punto il payout, come previsto nelle fasi iniziali della Stabilità”.


Nessun articolo correlato trovato

Commenta su Facebook


Realizzazione sito