Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Limitazione orari slot a Schio (VI), sit-in dei lavoratori di una sala giochi: “Così perdiamo il lavoro”

In: Cronache

25 agosto 2015 - 11:42


MARCIA INDIETRO SU SLOT, PRONTE MODIFICHE A DECRETO

(Jamma) – Protesta ieri sera in piazza dello Statuto, sotto il municipio di Schio (VI), da parte dei dipendenti di una sala da gioco per contestare l’ordinanza firmata dal sindaco Valter Orsi il 25 marzo che limita l’orario delle sale giochi e il funzionamento delle slot machine dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22 di tutti i giorni, anche festivi.

 

Per i trasgressori sono previste sanzioni da 25 a 500 euro e in caso di gravità o recidiva, cioè dopo due violazioni in un anno, scatta la sospensione dell’attività da 1 a 7 giorni. Un’ordinanza criticata dai gestori delle sale cittadine che hanno presentato al Tar di Venezia due ricorsi, entrambi respinti. Alle 20.15 di ieri sei dipendenti si sono recati sotto il municipio per un sit-in con due cartelli esplicativi per chiedere al sindaco non tanto l’annullamento dell’ordinanza, ma una modifica con un allungamento dell’orario di apertura da venerdì a domenica per salvaguardare il proprio posto di lavoro a forte rischio di licenziamento in settembre.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi