Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Legnini getta acqua sul fuoco delle polemiche : “La legge sul gioco patologico si farà entro l’anno”

In: Cronache

14 luglio 2014 - 13:50


Legnini-DSC

(Jamma) Complice anche un titolo alquanto allarmista di un noto quotidiano economico , le polemiche sulla decisione comunicata dal sottosegretario Legnini di attendere la relazione tecnica sugli effetti delle disposizioni contenute nel pdl sul gioco patologico non sono mancate. Oggi Giovanni Legnini replica gettando acqua sul fuoco : «Parole… azzardate. La Commissione Bilancio ha sollevato obiezioni tecniche in merito al reperimento delle risorse. Tutto qui. Le reperiremo all’interno del comparto del gioco». «Dovremo predisporre un decreto delegato. Abbiamo 12 mesi di tempo e non sarà semplice, la materia è complessa, ci sono interessi forti e vincoli. Ma posso garantire che l’impegno del governo c’è e le risorse saranno trovate. Quanto ci metteremo? Pochi mesi. Entro l’anno la legge andrà in porto. Questo è il mio impegno».
«L’azzardo è un tema etico formidabile, sul quale lo stesso Renzi si è impegnato durante la campagna elettorale. L’attenzione ai temi etici è stata richiamata di recente anche da Napolitano. In gioco sono la salute e la libertà di tantissime famiglie. Sarebbe inaccettabile che, ricorrendo a cavilli, si cercasse di impedire la tutela della salute».

Dobbiamo attenderci una sorta di percorso di guerra? «Mi aspetto di tutto – mormora Legnini – ma la bussola non può che orientarci verso l’interesse dei cittadini. Il tema è serio e non possiamo risolverlo consegnando il gioco d’azzardo alla criminalità organizzata. Garantisco strumenti di lotta feroce al gioco illegale e massima attenzione alla ludopatia».

Quanto al cronogramma dei lavori il sottosegretario Legnini anticipa che nell’ambito della redazione del decreto delegato verrà avviata la consultazione di Regioni e Comuni per fare una ricognizione delle decisioni che hanno assunto. Quindi si passerà al confronto con il Parlamento”.

Il sottosegretario  Legnini fa un accenno alle norme del ddl Ludopatie che prevedono la riduzione  del numero delle sale da gioco: “Se noi adottiamo una misura troppo light, rischiamo di fare un intervento all’acqua di rose. Se invece ne adottiamo una  draconiana, rischiamo di restituire alla criminalità organizzata parte del settore”.Oltretutto il Sottosegretario all’Economia, intervenendo a un convegno a Roma, ha sostenuto che  ”Il tema vero è quello del gioco online. Come prevede la Delega ridurremo le slot, ma non avremmo risolto il problema, avremo fatto un passettino. Quello del gioco online invece è un grande tema, che ha un profilo non solo regolatorio, ma anche fiscale, molto serio. Tutta questa partita rientra in quella più generale delle transazioni online effettuate da multinazionali con sedi in paesi esteri, e riguarda anche la raccolta pubblicitaria, il commercio online, tutte le transazioni online. E questo è un problema non solo italiano, ma europeo. Dobbiamo affrontarlo mettendolo al centro del dibattito in Europa, cercando di adottare la migliore soluzione possibile”

Commenta su Facebook


Realizzazione sito