Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Ippica. Sostegno al comparto con 2,5% del Preu

In: Cronache

28 febbraio 2012 - 12:44


VLTruota

(Jamma) Nel decreto semplificazione fiscale varato la scorsa settimana dal governo per ciò che concerne l’ippica e il rilancio del settore, si stabilisce che “nel rispetto delle norme comunitarie in materia di aiuti di Stato, l’Istituto per lo sviluppo agroalimentare (ISA) può intervenire finanziariamente, nell’ambito del capitale disponibile,

in programmi di sviluppo del settore ippico presentati da soggetti privati, secondo le modalità definite con decreto del Ministero delle politiche agricole, di concerto con il Ministero dell’Economia”. ll decreto stabilisce poi che “una quota complessivamente pari al 2,5 per cento del prelievo erariale unico è assegnata, in funzione del processo di risanamento finanziario e riassetto dei relativi settori, anche progressivamente, alle attività istituzionali del CONI nella misura dell’1 per cento e all’ASSI nella misura dell’1,5 per cento, con esclusione delle ordinarie esigenze di finanziamento della medesima ASSI, nonché all’incremento del monte premi e delle provvidenze per l’allevamento dei cavalli, in ogni caso in misura non superiore a 140 milioni di euro per ciascun ente”. Infine, il decreto fiscale stabilisce che per le scommesse a quota fissa su simulazione di eventi il 50 per cento dell’imposta unica sulle giocate “è destinato al ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali – ASI per le attività di sostegno al settore ippico e all’organizzazione degli eventi.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito