Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Il secondo incontro di lavoro AAMS – ARJEL(Video)

In: Cronache

25 ottobre 2012 - 16:36


arjelAAMS
Italia-Francia. Cooperazione aperta a 5 Stati

 

(Jamma) I rappresentanti dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato e della Autorité de régulation des jeux en ligne si sono incontrati oggi a Roma per il secondo tavolo di lavoro organizzato nell’ambito dell’accordo di cooperazione, tra il regolatore italiano e quello francese, stipulato il 28 giugno 2011.La riunione ha permesso di approfondire ulteriormente la collaborazione tra le due amministrazioni. Nello specifico, sono state formalizzate le modalità di scambio dei rispettivi dati di mercato, confrontate le prassi che consentono una più efficace protezione dei giocatori. Particolare attenzione è stata posta alle misure di prevenzione dei comportamenti problematici nel gioco, al divieto di accesso dei minori al gioco, alle frodi legate ai mezzi di pagamento e, infine, al riciclaggio di denaro.

[videoplayer file=”http://www.jamma.it/clips/magistro.f4v” /]

Il lavoro comune tra due autorità che condividono lo stesso modello di regolazione dei giochi on-line consente a entrambe di accrescere le rispettive competenze e quindi di svolgere più efficacemente il proprio ruolo, in uno contesto di mercato che evolve rapidamente.

[videoplayer file=”http://www.jamma.it/clips/vilotte.f4v” /]

L’accordo tra AAMS e ARJEL, che rappresenta il primo esempio di cooperazione bilaterale tra regolatori del gioco in Europa, si inserisce perfettamente – e anzi lo ha anticipato di oltre un anno – nel contesto del “Piano d’azione per i giochi on-line” pubblicato lo scorso 23 ottobre dalla Commissione Europea. Tale progetto, infatti, mira a incentivare la cooperazione amministrativa tra regolatori quale elemento indispensabile per consentire di affrontare con successo le sfide di questo settore e di migliorare la qualità del proprio lavoro.

La liquidità inernazionale 

Uno dei temi trattati nel successivo incontro con i giornalisti è stato quello della liquidità internazionale:”E’ un tema oggetto di confronto con le autorità francesi – ha dichiarato Luigi Magistro, direttore generale dell’Aams – ed è una attività percorribile quando ci sono regolamentazioni similari come dimostra il caso delle scommesse ippiche. Ma il percorso per una liquidità internazionale aperta anche ad altri concorsi online è ancora oggetto di approfondimento e quindi i tempi di un eventuale attuazione non sono preventivabili”. Sullo stesso argomento è intervenuto anche Jean François Villotte, presidente dell’Arjel: “ La liquidità internazionale in materia di poker è una questione delicata e che merita una attenta valutazione. Per accettare una liquidità di questo tipo c’è bisogno di standard molto simili tra i paesi coinvolti. Noi dell’Arjel non abbiamo ancora proposto ufficialmente delle modifiche alla legge sull’online per consentire delle modifiche alla normativa sul gioco ma lo faremo nel corso del 2013 anche se poi la decisione finale spetterà ovviamente al Governo” , ha concluso Vilotte.

 

Le scommesse illegali

Il direttore dei Monopoli di Stato, Luigi Magistro, è intervenuto sul tema delle scommesse illegali: “Insieme ai colleghi francesi, svolgiamo un’attività di controllo costante sui flussi di scommesse. Più che del singolo episodio si va a caccia di anomalie più strutturate, e quando ci sono gli alert, ad esempio forti cambiamenti di quote, avvisiamo subito le autorità di Polizia. Comunque, per un più forte contrasto di questo fenomeno, c’è bisogno del coinvolgimento di più paesi”.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi