Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

GBGC. Nel 2011 oltre 400 mld di ricavi dal settore del gambling.In crescita l’online

In: Cronache

8 febbraio 2012 - 12:39


global2012

 (Jamma) I ricavi globali del mercato del gioco hanno raggiunto la cifra di 400 miliardi di dollari. E’ quanto rivela l’ultima ricerca condotta da Global Betting e Gaming Consultants . I dati, per il momento provvisori, di GBGC, evidenziano che le attività di gambling hanno garantito ricavi complessivi per 419 miliardi di dollari, il 5,6% in più rispetto all’anno precedente.

Nel 2011 le lotterie rappresentavano la quota maggiore di ricavi , pari al 28,4% del totale. Ma la crescita dei casinò in giurisdizioni come Macao e Singapore stanno eguagliando la performance delle lotterie con una percentuale del 27,7%. Le previsioni di GBGC indicano che entro l’anno i casinò rappresenteranno la quota di mercato più alta.

I Ricavi globali del gioco per Categoria

Il gioco d’azzardo interattivo ha rappresentato nel 2011 l’8,4% dei ricavi del gioco, rispetto all’ 8,0% nel 2010. Questo dato suggerisce che c’è ancora spazio per un’ulteriore crescita nel settore Interactive, soprattutto se gli Stati Uniti adotteranno nei prossimi anni un qualche tipo di regolamentazione federale o statale sul gioco d’azzardo.

Commentando i dati, il direttore di GBGC Lorien Pilling ha detto: “GBGC ritiene che i ricavi di gioco a livello mondiale raggiungeranno i 500 miliardi di dollari entro il 2014. Ci sono molti nuovi casinò in fase di sviluppo in Asia, mentre alcuni di quelli aperti a Singapore sono solo nel loro secondo anno di attività. ”

“Certo, la situazione economica mondiale avrà una grande influenza sui mercati del gambling. Se l’economia cinese continuerà con questo trend sarà difficile che a Macao si mantengano questi tassi di crescita. Una forte ripresa economica negli Stati Uniti avrebbe aiutato i ricavi di gioco che sono stati duramente colpiti negli ultimi anni. In Europa, l’industria di gioco sentirà gli effetti della crisi dell’Eurozona, l’incertezza è davvero il male per il settore delle scommesse, basti pensare a Grecia e Spagna. “

Commenta su Facebook


Realizzazione sito