Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Fusione Gtech/Lottomatica, le preoccupazioni dei lavoratori per la nuova gara del Gioco del Lotto

In: Cronache

10 febbraio 2015 - 08:02


Copia-di-LOTTOMATICA-1

(Jamma) Il 2 Febbraio 2015 si è svolto un Coordinamento Nazionale tra le Rsu del Gruppo Lottomatica/Gtech e le Organizzazioni Sindacali, rappresentate dalle segreterie nazionali  e territoriali di Fiom-Cgil, Uilm-Uil e Fismic. L’incontro aveva la necessità di analizzare ed approfondire argomenti della massima importanza per i dipendenti di Lottomatica/Gtech, in modo specifico:

  • Processo di  fusione con Igt (International Game Technology);
  • Gara per il rinnovo della Concessione del Gioco del Lotto;
  • Verifica dell’applicazione dei Contratti Integrativi attualmente vigenti;
  • Problematiche legate alle sedi di Lottomatica/Gtech presenti sul territorio.
    “Il processo di internazionalizzazione del Gruppo e la conseguente trasformazione della società Lottomatica in una multinazionale, non deve far dimenticare ai nostri manager, protagonisti delle strategie aziendali, che le loro scelte sono state favorite dalla capacità di creazione di plus-valore da parte dei dipendenti Lottomatica/Gtech- scrive in una nota l’RSU. “Ancora oggi, circa 1800 lavoratrici e lavoratori italiani,  su 10.000 nel mondo,  producono il 58% della ricchezza del Gruppo, che verrà ridotta al 39% dopo la fusione con Igt.
    Tenendo conto di questa centralità, il Coordinamento Nazionale delle Rsu e le Organizzazioni Sindacali ritengono che l’azienda debba dar seguito agli impegni presi in fase di illustrazione dell’operazione di fusione con Igt.
    Impegni che prevedevano incontri periodici per illustrare e far conoscere i vari passaggi che sarebbero stati effettuati per completare l’operazione di fusione.

GARA CONCESSIONE GIOCO DEL LOTTO
La legge di stabilità per il 2015 ha anticipato già a quest’anno l’apertura di un bando europeo per il rinnovo della Concessione del Gioco del Lotto.
In attesa della definizione dei criteri contenuti nel bando, il Coordinamento e le Organizzazione Sindacali invitano i vertici aziendali a non farsi distrarre dai giochi finanziari conseguenti alla fusione con Igt e di predisporre tutte le misure necessarie, per non disperdere il patrimonio di conoscenze e  di professionalità che i dipendenti Lottomatica hanno acquisito, sviluppato e conquistato in questi anni di gestione del Gioco del Lotto!

VERIFICA APPLICAZIONE DEL CONTRATTI INTEGRATIVI
La consultazione democratica tra le lavoratrici e lavoratori Lottomatica/GTech che ha approvato con larga maggioranza il Contratto Integrativo del 2014, carica di responsabilità le Rsu.
Ad oggi, il Coordinamento e le Organizzazioni Sindacali criticano l’immobilismo dell’azienda relativamente ai tavoli tecnici definiti dal Contratto Integrativo sottoscritto lo scorso anno (Telelavoro, Polizza Sanitaria e Sistema Professionale). Queste commissioni, pensate dalle Rsu ed approvate dai dipendenti con il loro voto democratico, devono ritornare a lavorare, perché riguardano argomenti che possono migliorare la vita lavorativa dei colleghi, definire criteri certi di professionalità e migliorare l’organizzazione aziendale.
Per questo chiediamo la ripresa immediata degli incontri!

SEDI LOTTOMATICA PRESENTI SUL TERRITORIO
Le sedi territoriali di Lottomatica/Gtech non sono la periferia del Gruppo, sono luoghi di lavoro dove i dipendenti hanno accumulato professionalità che non possono essere messe in discussione, ma vanno valorizzate e rafforzate.
Per questo il Coordinamento e le Organizzazioni Sindacali, ritengono necessario aprire un confronto con l’azienda..

Tutti questi argomenti devono trovare spazio ed essere portati avanti aprendo un tavolo di discussione con i vertici aziendali.
Per questo il Coordinamento Nazionale delle Rsu del Gruppo Lottomatica/Gtech, ha dato mandato alle Organizzazioni Sindacali Nazionali di chiedere, nel rispetto delle norme vigenti, un incontro ufficiale con l’azienda, per avere risposte chiare ed in mancanza di queste, le Rsu e le Organizzazioni sindacali.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito