Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Furio Honsell (sindaco di Udine): contro la sentenza del Tar di Verbania ‘è lo Stato che deve intervenire’

In: Cronache

26 marzo 2012 - 12:46


Furio_Honsell

Udine. Il Pdl chiede l’avvio di una campagna contro il gioco

Trento. Sindaci alleati contro la sentenza del Tar sul comune di Verbania

Anche Adoc e Unc contro la sentenza del Tar di Torino

 

(Jamma) “E’ lo Stato che deve intervenire, con norme di carattere generale”. Così il sindaco di Udine, Furio Honsell, commenta la sentenza del Tar che ha dato torto all’amministrazione comunale di Verbania, la quale aveva con un’ordinanza sindacale limitato l’orario di funzionamento delle slot machine in città.Anche a Udine, d’altronde, il primo cittadino ha provato a contrastare il dilagare del fenomeno del gioco d’azzardo. “Non abbiamo però proceduto con un’ordinanza – spiega – perché a mio parere le ordinanze dei sindaci non possono essere valide in casi come questi”.

Cosa ha fatto dunque l’amministrazione udinese? “Innanzitutto abbiamo organizzato una campagna di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini, spiegando a tutti che nel gioco d’azzardo il risultato finale è sempre una perdita di soldi per chi gioca, che è solo un modo per tassare ulteriormente il cittadino ignaro. Quindi – continua – con l’approvazione del piano regolatore abbiamo sospeso la concessione di nuove autorizzazioni per le sale da gioco, nei casi in cui il Comune sia chiamato a intervenire per approvare modifiche strutturali dei locali”.

Messi al riparo dalla sentenze del Tar, dunque. Ma il problema non si può risolvere solo così: “E’ imbarazzante che sia proprio lo Stato a promuovere sempre più il gioco d’azzardo – dice Honsell – quando invece si dovrebbe pensare a porre un freno con norme generali”.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito